Home » Benessere » La fusione di due diete per avere quella perfetta

La fusione di due diete per avere quella perfetta

Ricordate la “dieta chetogenica” detta anche “dieta degli uomini primitivi”? E’ diventata di gran moda alcuni mesi fa, dopo essere stata sperimentata presso alcuni laboratori di ricerca che hanno tentato di riprodurre le condizioni dell’uomo cacciatore, ovvero molte proteine (carne), molti vegetali e poco o quasi nessun carboidrato. La tesi è: se i nostri antenati riuscivano a vivere bene con quel poco che riuscivano a cacciare -poco ma buono!- riproviamoci oggi, con le condizioni attuali. La buona notizia è che questa dieta, unita a quella mediterranea, è la dieta ideale e più vicina alla perfezione.

La dieta perfetta

La dieta mediterranea, che già da sola è ottimale con il suo elevato carico di vegetali, di olio d’oliva, di pesce e pochissima carne alternato a un carico minimo di carboidrati, fa molto bene alla circolazione sanguigna e anche al cuore (se si evita di esagerare col sale!) , mantiene l’organismo leggero e attivo e allontana il rischio di tumori. La dieta chetogenica, dal canto suo, favorisce la diminuzione dei trigliceridi, della pressione arteriosa, della glicemia e un considerevole calo del peso.  La soluzione che si vuol sperimentare adesso è la fusione di queste due diete, che alla fine si riassume in un modo di mangiare variegato e moderato.

 Dieta come medicina

Senza condannare le diete alternative, come la vegetariana, la vegana, la dissociata… il modo migliore per mantenersi in forma è mangiare tutto e bene. Bisogna solo evitare di esagerare e mantenersi nella sazietà media e completa che deriva da diete variegate e genuine. La dieta ben fatta partecipa al progetto  delle “quattro P”, ovvero la medicina predittiva, preventiva, personalizzata e partecipata.  Ogni tipo di alimentazione si adatta alla persona nello specifico, ecco perché nessuna dieta può essere uguale per tutti. Ed ecco perché anche la fusione della dieta chetogenica e mediterranea deve essete comunque approvata e poi suggerita, se è il caso, dal medico dietologo dopo attenta analisi del paziente.  Non dimentichiamo mai, tra l’altro, che la dieta da sola non ha alcuna funzione ma va associata al movimento fisico e a uno stile di vita privo di vizi dannosi.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Allergie alimentari, prevenirle in gravidanza e allattamento

In gravidanza e allattamento è possibile prevenire le allergie alimentari dei più piccoli. A sostenerlo ...

Condividi con un amico