Home » Benessere » Un farmaco potrebbe curare l’autismo?

Un farmaco potrebbe curare l’autismo?

Andar piano con le parole significa non alimentare false speranze, in un campo -come quello dell’autismo- che causa sofferenza a decine di famiglie. Si sa ancora poco su questa sindrome, o malattia, o condizione che rende alcuni soggetti intrattabili socialmente e a volte anche individualmente. Si era detto che fosse una conseguenza dei vaccini … enorme menzogna smentita più volte … si era detto che fosse una condizione congenita, elemento su cui la scienza sta ancora indagando. Intanto la ricerca ha continuato a sperimentare e provare e forse oggi si è vicinissimi a una risoluzione totale, ovvero in grado di curare l’autismo in tutte le sue forme.

Trovata la cura?

Gli scienziati dell’università La Jolla, in California, ci vanno molto cauti e non gridano al miracolo ma sono ottimisti sugli effetti che il nuovo farmaco in fase di sperimentazione starebbe dando contro l’autismo. Finora si è testato solo sui topi e ha già ripristinato la loro funzionalità neuronale stravolgendo i comportamenti tipici autistici in questi animali e riportandoli a un normale inserimento sociale. Il farmaco in questione si chiama Nitrosinaptina. Si tratta di una molecola che viene introdotta in corpo, appunto, sotto forma di farmaco e va a calmare l’eccesso di eccitazione che fa impazzire i neuroni dei casi autistici. Torna la funzionalità inibitoria e con essa alcuni equilibri mentali che di norma, nell’autistico, scompaiono. Nei topi, quei comportamenti tipici -chiusura in se stessi, reazioni esagerate, rituali fissi, aggressività- sono rientrati completamente facendo a buona ragione parlare di “guarigione”. L’autismo murino dei topi è simile a quello umano ma sarà uguale anche l’effetto della cura? Lo scopriremo solo quando il team di ricerca americano avrà il via libera per la “fase tre” della sperimentazione, quella sull’uomo. 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini

Vivere con cani e gatti migliora la salute dei bambini sin dai primi mesi. A ...

Condividi con un amico