Home » Benessere » Tumore alla prostata: salvarsi… di corsa!

Tumore alla prostata: salvarsi… di corsa!

Non solo “maratone rosa” … i tumori maschili sono rischiosi come quelli femminili e meritano anche questi l’attenzione mediatica. Per un uomo, il tumore alla prostata è lo stesso dramma che rappresenta quello al seno per lei. Anche in questo tipo di tumore la prevenzione è importante, agire in tempo è importante e bisogna sensibilizzare i giovani affinché non si trascurino. Per questo, e per dare solidarietà ai malati, domenica  19 novembre si corre la  “Aviva MOVEMEN Run”.

Una corsa e un “baffo” contro il cancro

Si tratta di una corsa che celebra il mese di novembre dedicato alla salute maschile e organizzata da LILT e dalla Aviva per parlare ancora una volta di prevenzione. Negli uomini il problema è più grande, perché spesso evitano di farsi visitare per vergogna, per fastidio, perché convinti che “a me non può capitare”. Invece è proprio sottoponendosi ai controlli che si allontana la paura della malattia. L’evento principale di MOVEMEN (move-men, letteralmente “uomini, muovetevi!”) partirà da Milano, ed esattamente dai Giardini Montanelli di via Palestro. Gli uomini e i loro familiari (anche le donne sono benvenute!) correranno dentro il parco, lungo percorsi semplici, per una durata di 40 minuti durante i quali si potrà anche cambiare passo… corsa, camminata, marcia… quello che volete. Per iscriversi, previa donazione di 10 euro, occorre collegarsi al sito avivamovemenrun, oppure a quello della LILT, o recarsi presso le sedi della LILT. Vi verrà consegnata una maglietta, qualche gadget, e ovviamente materiale informativo che è la cosa principale per cui si corre. Una simpatica iniziativa correlata è quella di “Novembre mese del baffo” (foto) rivolta agli uomini di tutte le età. La “sfida” consiste nel farsi crescere per un mese i baffi, seguendone l’andatura sui vari social, e invitando gli amici che cliccano “mi piace” a fare una donazione, anche minima, al sito ex.movember.com. I soldi raccolti aiuteranno la ricerca e le campagne di prevenzione future. Ad oggi il tumore alla prostata è il tumore più diffuso tra i maschi, con 34.000 casi nuovi ogni anno. Aumenta però la sopravvivenza… e questo grazie alle diagnosi precoci. La visita è fastidiosa… quello sì… ma dura pochissimo e vi salva da anni di sofferenze VERE.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Vasectomia: e il sesso va alla grande!

A volte erano le mogli a chiederlo: “Caro, hai pensato a fare la vasectomia?”, quando ...

Condividi con un amico