Home » Benessere » Ecco i rimedi migliori contro l’incontinenza femminile

Ecco i rimedi migliori contro l’incontinenza femminile

Fino ad alcuni anni fa era un tipico problema delle donne mature. Quella drammatica “fuga di pipì” che in gergo tecnico si chiama incontinenza e che rende ogni uscita sociale una fonte di imbarazzo, o che per essere mascherata costringe all’uso dei “pannoloni” o degli assorbenti-mutandina anche diversi anni dopo la fine del ciclo. Non c’è proprio salvezza! E di recente si è visto che il problema riguarda anche le donne più giovani, anche alcune quarantenni e trentenni.

Perché l’incontinenza?

Perché le donne soffrono di incontinenza urinaria più spesso e in età più giovanile rispetto agli uomini? Una causa è sicuramente legata alla forma anatomica del sistema urinario femminile. Un’altra è legata al fatto che con l’età o con le gravidanze i muscoli inguinali e le pareti vescicali si “smagliano” e non trattengono più il bisogno come facevano un tempo. Infine, un’ultima causa dell’incontinnza è che le donne non si informano e non sanno che si può risolvere in modi diversi, prima ancora di dover ricorrere all’assorbente! Esiste una Fondazione Italiana Continenza che ci spiega come fare e soprattutto cosa fare in caso di incontinenza, matura o giovanile che sia.

Possibili rimedi

L’incontinenza urinaria può avere due cause base: lo sforzo (dunque anche il parto…) oppure l’urgenza, dovuta al rilassamento dei tessuti muscolari. Per contenere entrambe bisogna osservare in prima persona alcune regole e farsi aiutare per altri versi. Evitare di ingrassare troppo è la regola che dovremmo seguire da soli. L’eccesso di peso, infatti, appesantisce l’addome che preme sulla vescica e la rende debole e facile alle perdite. Ma anche un eccesso di liquidi al giorno può causare l’indebolimento della vescica, dunque evitiamo di bere oltre certe soglie.  Insieme a questi accorgimenti, facciamoci aiutare per fare ad esempio “ginnastica pelvica”, ovvero determinati esercizi che alcuni terapisti conoscono bene che servono ad allenare, con movimenti esterni, i muscoli interni della vagina e della vescica. In casi estremi l’incontinenza si risolve con l’aiuto delle terapie di botox oppure con la micro chirurgia, certamente più impegnative ma che vanno fatte in quelle situazioni in cui niente altro ha funzionato. Si interviene così per l’incontinenza da sforzo, ma se il fastidio è grande si può usare la chirurgia per risolvere qualsiasi tipo di incontinenza.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Sesso: i nuovi maschi non sono attratti dal seno

“Perché voi uomini siete tanto fissati con il seno?” si chiedeva Julia Roberts, mentre si ...

Condividi con un amico