Home » Benessere » Ecco la cura di “bellezza” dell’intestino: pane e olio!

Ecco la cura di “bellezza” dell’intestino: pane e olio!

I nonni e i bisnonni lo mangiavano come spuntino povero e semplice in tempi di poca ricchezza … qualcuno che fu bambino negli anni Ottanta, soprattutto al sud, lo mangiava ancora come merendina del pomeriggio. Pane e olio oggi non si usa quasi più, soppiantato dalle grassissime merendine firmate. Eppure era una sanissima abitudine che aiutava i piccoli a diventare adulti con meno -o zero- problemi gastro-intestinali.

Pane e olio per far lavorare l’intestino

Pane buono e olio buono, possibilmente “di casa”, con un pizzichino di sale e poi, a scelta, pepe o origano, o ancora una strofinatina di aglio … era una delizia! Lo sarebbe ancora se provate a farlo assaggiare ai vostri figli. Assaggiatelo di nuovo anche voi perché è una vera “cura di bellezza” per l’intestino. Ricerche scientifiche condotte per conto dei produttori di olio italiani (Toscana e Puglia tra le regine assolute!) hanno dimostrato che i due alimenti uniti sono una magia di benessere! L’olio elimina l’apporto glicemico del pane e il pane, assorbendo l’olio, fa sì che lo assumiamo in quantità meno grasse. Da noi la scelta non mancherebbe proprio… sono classificati almeno 200 tipi di pane e decine di tipi di ottimo olio di oliva. Sembra incredibile che i consumi di olio siano in calo proprio nel Paese che lo ha santificato nel mondo, intanto gli italiani non sembrano amare molto questo alimento che invece fa tanto bene all’intestino perché lo fa lavorare bene e in modo continuo. Esaltare il “pane e olio” soprattutto con i piccoli è un modo per educare nuove generazioni al cibo sano e nutriente che i nonni conoscevano benissimo e che vale ancora oggi. Eccome, se vale!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

La misteriosa “asma dei calciatori”

Allarme! In Inghilterra, un giocatore di calcio su tre soffre di asma! Che sta succedendo ...

Condividi con un amico