Home » Benessere » Guarire grazie a Instagram. La storia di Emelle

Guarire grazie a Instagram. La storia di Emelle

Emelle Lewis è una giovane donna di 22 anni, di Huddersfield, in Gran Bretagna. Il suo dramma, come quello di tante altre, comincia a 15 anni, con le prime cotte del liceo e la consapevolezza di qualche chilo di troppo che la rende, agli occhi di tutti “grassa”. Da quel momento, il cibo diventa il suo nemico al punto che smette quasi del tutto di nutrirsi e, se lo fa, vomita subito dopo tutto. E’ in preda all’anoressia, che le minaccia la vita per 7 lunghi anni!

La salvezza su Instagram

Come avviene in tutte le malattie mentali, e l’anoressia lo è, Emelle non riesce a vedere il suo vero “sé” e considera quello scheletro vivente ancora “troppo grassa”.  E continua a deperire, finché non legge, sul social Instagram, la storia di un’altra giovane come lei. E di un’altra ancora. E di altre. Guarda le loro foto e inorridisce! Sono mucchi di ossa … e lo è anche lei. Si rende conto solo adesso di avere 22 anni e di non aver mai vissuto, mentre la morte si avvicina. Bisogna reagire e finalmente chiede aiuto.  Così comincia la vera battaglia, quella più pesante, ma condotta con determinazione … perché vincesse la vita. Era scattato qualcosa, ed era scattato nel cervello.

Usare i social per salvare vite

Nel giro di un anno Emelle ha ripreso il peso normale e oggi sta bene, è tornata a mangiare e oggi “si piace”, anche se è ancora sotto terapia perché “per un po’ di tempo ho dovuto ignorare la mia mente” che le diceva ancora di essere grassa! Ed è lei, adesso, a parlare alle ragazzine dalle pagine dei social come Facebook e lo stesso Instagram che l’ha salvata. Di solito si condannano questi mezzi perché favoriscono ignoranza, bullismo e notizie false ma se usati bene possono anche salvare dalla morte le persone più deboli. Bisogna parlare ai ragazzi col linguaggio che capiscono, e questo passa dai social, nel XXI secolo. Impossibile far finta che non sia così. I canali di Emelle e di tante altre ragazze sopravvissute all’anoressia sono lì per aiutare, nell’attesa che quest’incubo finisca per sempre.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico