Home » Benessere » Apnea notturna, ecco come controllarla

Apnea notturna, ecco come controllarla

Ad alcune persone succede che, durante il sonno profondo, smettano di respirare per alcuni secondi. Niente di preoccupante, riprendono subito anche perché il corpo sa quando è il momento di “ripartire” per evitare la morte. Ma in quei secondi di “apnea” il sangue non porta ossigeno al cervello col risultato che al mattino la persona si sente stanca come se non avesse mai chiuso occhio.

Sono pericolose il giorno dopo

Le apnee notturne non sono problemi mortali, ma possono avere conseguenze mortali se l’indomani una persona stanca e distratta fa un incidente con la macchina, se si addormenta in autostrada, se lascia il gas aperto o dimentica il bambino sotto il sole… Una persona stanca rende poco a lavoro, soffre di mal di testa e di problemi alla vista. Tutte problematiche risolvibili se solo potesse dormire un po’ di più. Ed ecco perché occorre porre freno o controllare le apnee. Ma il problema è che non tutti sanno di averle, perché di notte non si è coscienti. A volte se ne accorge il coniuge, il fratello o la persona con cui si condivide la stanza da letto, ma altre volte l’unico modo per capirlo è proprio analizzare questi sintomi del giorno dopo.

Dal cerotto alla chirurgia

Per tenere sotto controllo le apnee notturne, occorre applicare al naso una serie di dispositivi che tengano ben aperte le vie aeree: cerottini elasticizzati, mollette che aprono il naso invece di chiuderlo, inalatori… In casi estremi si giunge all’intervento chirurgico, o diretto sul naso per ampliare i canali respiratori oppure (nelle persone obese) con la chirurgia del bendaggio gastrico. Sembra strano che una operazione allo stomaco sistemi un problema respiratorio ma a volte sui canali del respiro pesano anche quei chili in eccesso che non riusciamo a smaltire in alcun modo.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco gli alimenti “salva polmoni”

Se avete fumato tutta la vita e adesso i vostri polmoni chiedono il conto, provate ...

Condividi con un amico