Home » Benessere » Med El l’importanza degli impianti cocleari

Med El l’importanza degli impianti cocleari

I dati OMS ci dicono che 32 milioni di bambini nel mondo convivono con la sordità o con varie disabilità legate all’udito. Il 90% di loro nasce da genitori perfettamente sani e almeno 1 su 200 nonostante tutto sviluppa disabilità talmente gravi da condizionare tutta la sua esistenza per sempre. Molto è stato fatto nel tempo per questi problemi e oggi la soluzione migliore sono gli impianti cocleari, ovvero dispositivi per l’udito che si impiantano direttamente dentro l’orecchio per stimolare la capacità di percepire i suoni esterni senza il fastidio di un apparecchio mobile.

Un regalo di Natale per i bimbi ipoudenti

Nei bambini questa soluzione è importante perché, senza sforzo e senza rischio di perdere il dispositivo, li aiuta a migliorare la comprensione delle parole, dei suoni, del linguaggio e ad esprimerli a loro volta in modo corretto. Sembra una banalità, ma capire i suoni permette di capire anche le regole della grammatica e dunque migliora il rendimento scolastico, oltre alla capacità di interazione tra pari di questi bimbi. Ma c’è di più. Ricerche recenti hanno dimostrato che l’impianto cocleare nei bambini con meno di 1 anno di vita migliora a tal punto le prestazioni grammaticali nel corso della loro crescita che la loro vita scolastica e sociale non vede differenze alcune con i bimbi udenti. Il che dimostra che più in fretta si interviene più si recupera. In occasione del Santo Natale e in contemporanea dei 40 anni di vita della MED-EL che per prima realizzò un dispositivo cocleare, l’azienda invita genitori e medici a promuovere l’uso di questi impianti. Un “regalo” prezioso sotto l’albero, che significa salute e serenità psicologica per i bambini e per adulti, anche non perfettamente udenti, del futuro.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Facciamo il punto sui problemi dell’udito con Med El

Sabato 3 marzo si è celebrata la Giornata Mondiale dell’Udito, come avviene ormai da qualche ...

Condividi con un amico