Home » Benessere » Ecco cos’è “l’influenza senza febbre”

Ecco cos’è “l’influenza senza febbre”

Succede a molti e molto spesso: si sentono brividi di freddo, dolori alle ossa e agli arti, mal di gola, mal di testa, fronte calda … ma il termometro continua a negare e a dirci che febbre non ce n’è. E di conseguenza i parenti ci prendono per ipocondriaci  e ridono dei nostri sintomi fantasma. In realtà non sono sintomi fantasma … e non è ipocondria. Può esistere una forma influenzale che non fa salire la febbre, ma che conserva tutti i malanni tipici.

Sintomi influenzali e stress

Sono quei casi in cui il virus attacca un corpo che si difende abbastanza bene e lo elimina senza che salga la temperatura, ma nel combatterlo non può evitare la sintomatologia. Sotto le Feste questo genere di influenza è più diffusa perché si lega a doppio filo col problema dello stress mentale e fisico di ricerca dei regali, inviti a pranzo e cena e preparativi vari. Per curarla, vi sconsigliamo i medicinali … proprio perché avete già degli ottimi anticorpi. Ma qualche rimedio naturale vi potrà aiutare benissimo. Ad esempio, un buon brodo caldo non sbaglia mai. E’ nutriente, idrata e fa salire la temperatura quel poco che basta a indebolire il virus. Se non vi piace il brodo provate una tisana al limone o all’arancia, con aggiunta di foglietta di menta. Oltre a idratare aiuta la gola e calma la tosse. Lo stesso effetto lo dà lo zenzero.

 

Rimedi naturali sempre efficaci

In questi giorni di quasi influenza, nutritevi in modo leggero ma saziante. Riso, formaggi leggeri, verdure al vapore o bollite, poco pane, poca pasta. Usate e abusate di aglio e cipolla, che funzionano da antibiotici naturali e sono anche depurativi. Il miele è ancora un ottimo rimedio antico contro la gola arrossata mentre per calmare il mal di testa non sono mai passati di moda i suffumigi. Acqua bollente, aceto oppure olio essenziale di lavanda, oppure ancora alla menta o eucalipto, e respirare profondamente. Potete anche provare a farli con oli aromatizzati al pompelmo o mandarino, insieme a un ramo di rosmarino fresco e bicarbonato. Possono perfino stapparvi il naso in pochi secondi!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico