Home » Benessere » Influenza: ecco i rimedi omeopatici che piacciono ai dottori

Influenza: ecco i rimedi omeopatici che piacciono ai dottori

Production steps of licorice, roots, pure blocks and candy.

Per dirla tutta… influenza e raffreddore sono malanni che passano da soli. Basta avere pazienza e tollerare quei tre, quattro giorni di fastidi piccoli e grandi e lasciare che il corpo faccia la propria battaglia per liberarsi dal virus. Certamente alcune persone non possono permettersi di tollerare i disagi, per via del lavoro che li vuole efficienti, per via di alcuni effetti collaterali gravi … dunque avere una soluzione sotto mano è sempre preferibile. Ma non deve essere per forza farmacologica!

Il sonno come medicina

Oggi, medicina e natura sono più alleate che mai. L’omeopatia non è nemica della scienza, purché non voglia imporsi su essa, e molti medici accettano di buon grado i rimedi naturali quando questi sono testati in modo scientifico e valido. Ed ecco alcuni di questi “metodi naturali” che hanno ottenuto il via libera anche dalla severa scienza medica, ottimi per far passare in fretta la febbre e i sintomi influenzali. Vi stupirà forse sapere che il primo rimedio naturale scientificamente approvato è … il sonno! Dormendo il corpo riposa, la mente non “sente” i sintomi e il corpo può battagliare contro i virus indisturbato. Dormendo poi ritroviamo le energie che ci servono per guarire. In secondo luogo, bisogna evitare di perdere le forze e di dare al virus il modo di trasmettersi o di resistere.

Natura antivirus

Ciò, in natura, si ottiene con alcuni rimedi derivati dalle piante che anche i medici trovano appropriati. Ad esempio, l’estratto vegetale da Dente di Leone o gli estratti di fiore di Sambuco (particolarmente efficaci contro i virus H1N1). Per prevenire invece sia raffreddore che influenza, oltre alla ormai famosa vitamina C degli agrumi, sono efficaci anche i lactobacilli e il bifidus, che si trovano nei fermenti lattici,  l’estratto di ginseng rosso, e per i più golosi un alimento che vi farà felici: la liquirizia. Usata anticamente anche come antibatterico contro le malattie dei denti, oggi si riscopre il potere protettivo della Glicirizzina che è l’elemento base della liquirizia in grado di inibire i virus influenzali tipo A e tipo H5N1.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco alcuni consigli per usare bene la Curcuma

Anti infiammatoria, anti tumorale, protettiva del sistema immunitario … buona. Ecco molti dei vantaggi e ...

Condividi con un amico