Home » Benessere » Polmoni: il vapore sostituisce il bisturi

Polmoni: il vapore sostituisce il bisturi

Un metodo tutto nuovo per intervenire su tosse cronica, dispnea, polmoni che si appesantiscono e altre malattie che possono condurre alla morte per insufficienza respiratoria. Succede ad Ancona, con una terapia nuovissima e azzeccata che ha fruttato all’ospedale Torrette anche dei riconoscimenti. In pratica consite nell‘introdurre dentro i polmoni un catetere con un palloncino che si sgonfia una volta dentro rilasciando purissimo vapore acqueo a 75 o 80 gradi.

Ottimi risultati ma non un fatto storico

Così si va a cicatrizzare direttamente l’alveolo che funziona male e che impedisce una sana respirazione. Lo si è provato per la prima volta in Italia proprio qui ad Ancona su un paziente di 68 anni, fumatore, affetto da una grave oppressione polmonare (broncopneumopatia ostruttiva cronica) dovuta all’inquinamento che avevano assimilato negli anni. In un mese di terapia, il danno si è ridotto del 25% e l’uomo ha ritrovato il gusto di respirare!  E’ giusto il riconoscimento e il premio per l’ottimo risultato ottenuto da Ancona, però dire che la terapia è “nuova” è un po’ un affronto storico. Da tempo immemore gli antichi usavano le sorgenti termali per “respirare i vapori” che uscivano dalle pozze o dalle rocce, e che curavano i polmoni in modo magnifico! In alcune città termali italiane questo si fa ancora, con ottimi risultati. Che il vapore curi i polmoni, quindi, non è una scoperta unica e nuova. Lo è forse il metodo: ad Ancona, infatti, si è portato il vapore direttamente dentro la parte malata del polmone, mentre con le inalazioni il vapore arriva dappertutto e non per forza agisce direttamente sulla zona compromessa.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Bimbi nati nei mesi freddi a rischio problemi respiratori

I bimbi nati nei mesi più freddi dell’anno sono più soggetti al rischio di soffrire ...

Condividi con un amico