Home » Benessere » L’ovaio policistico curato col “sonno”

L’ovaio policistico curato col “sonno”

Convivere con l’ovaio policistico per molte donne è un problema. Non solo per le irregolarità del ciclo, i dolori, i rischi che questa malattia comporta ma anche perché condiziona la vita sociale delle donne che hanno la sfortuna di doverla combattere. Adesso una nuova ricerca promette di regalare per lo meno un po’ di sollievo grazie all’ormone del sonno, la melatonina, particolarmente efficace in questo utilizzo.

Una ricerca italiana

La ricerca è stata condotta da un team italiano dell’Università Cattolica – Fondazione Policlinico Agostino Gemelli di Roma. Contro il disturbo dell’ovaio policistico, un grave problema che riguarda il 10% delle donne giovani -dunque in età fertile- l’utilizzo della melatonina comporta cambiamenti fondamentali.  Tanto per cominciare è un integratore, non una medicina, per cui si affianca alle altre cure e non le rimpiazza. In secondo luogo, agisce in modo leggero senza stravolgere le funzioni del corpo e interviene sulle caratteristiche peggiori dell’ovaio policistico ovvero ridotta ovulazione, ciclo irregolare, eccesso di ormoni maschili. Lo studio italiano ha dimostrato che l’ovaio è in grado di secernere melatonina ma non solo … ha anche dei recettori della stessa sostanza presenti in esso. La sua presenza ha fortemente indicato la strada verso la nuova terapia che ora si dovrà immettere in uso con un dosaggio studiato ad arte. Le 40 volontarie sottoposte agli studi di valutazione della ricerca hanno assunto melatonina in forma di integratore a piccole quantità (2 mg al giorno) e i risultati positivi ottenuti hanno fatto capire che le prospettive di utilizzo di questa sostanza anche su altri tipi di malattia legata agli ormoni potrebbero essere tanti.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Otto marzo: come è cambiata la salute femminile nei secoli

L’8 marzo è una festa sociale, più che politica o sanitaria. Ricorda -tramite un luttuoso ...

Condividi con un amico