Home » Benessere » Il “ditale” che frena la dipendenza da Smartphone

Il “ditale” che frena la dipendenza da Smartphone

Fateci caso … il cellulare ormai ossessiona le nostre giornate, i movimenti, perfino i posti in cui ci sediamo (“c’è una presa vicino, per ricaricare?”). Il nostro occhio sta sempre puntato su quello schermo e anche se è spento è la nostra mente che lo segue e lo pensa continuamente. La dipendenza da cellulare sta diventando una vera e propria patologia nervosa, che ha conseguenze gravi anche sul fisico (problemi alla vista, dolori articolari dovuti alla anomala posizione del collo chinato) ed è ormai provato che se dimentichiamo il telefono a casa ci assale l’ansia!

Per disintossicarci arriva “Ditto”

Per guarire da tutto questo, possono aiutarci soltanto gli psicanalisti. Non è una battuta, davvero! Esistono centri specializzati che aiutano la gente a staccarsi mentalmente dal loro Smartphone, mentre i più forti di carattere provano a disintossicarsi da soli … ad esempio imponendosi degli orari in cui usare il cellulare, spegnendolo a una certa ora della sera, evitando di portarlo con sé in palestra o alla passeggiata col cane! Per aiutare gli uni e gli altri, la Apple ha ideato un mini congegno che promette di abituare la mente alla assenza fisica del cellulare. Ovvero a non pensarci continuamente, anche se lo abbiamo in tasca. Si chiama DITTO.

Un ditale al posto del cellulare

DITTO è un dispositivo che si infila sulla punta di un dito… un po’ come quello che usano alcuni ospedali per misurare i movimenti dei pazienti …funziona senza fili ed è collegato al cellulare tramite una minuscola antenna. Tenendolo al dito, lo sentirete vibrare quando il vostro cellulare riceverà un messaggio o una chiamata, ma non vi sentirete costretti a prenderlo e guardarlo perché fisicamente non ce lo avete davanti. Così dicono, orgogliosi, i vertici della nota compagnia informatica sicuri che questo metodo stia già avendo successo. Ma un giornalista britannica del “Guardian” lo ha voluto testare su se stesso e ha visto che -con o senza telefono davanti- la curiosità rimane forte. Se una volta la voglia di prendere il telefono veniva guardando illuminare il suo schermo, in assenza del telefono sono le vibrazioni di DITTO  a farci venire la voglia di controllare. Anche di più, dato che se non vediamo chi chiama immaginiamo cento e una cose diverse! Dunque, pur apprezzando la buona volontà di Apple, forse l’unica soluzione per disintossicarsi è … spegnere tutto.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Baby-G, orologio per ragazze indistruttibili

Baby-G l’orologio per ragazze attive e dal carattere forte. Da Hub e Casio arriva un ...

Condividi con un amico