Home » Benessere » Medicina e lavoro: un permesso per farsi fecondare

Medicina e lavoro: un permesso per farsi fecondare

Dal 2004 anche l’Italia riconosce la possibilità di eseguire una fecondazione assistita, sebbene poi in pratica la legge sia entrata davvero in vigore soltanto da pochissimo. La fecondazione assistita è quel processo che consente a soggetti maggiorenni, che vivano in coppia, in età fertile e con problemi che impediscono la procreazione di farsi fecondare in modo artificiale dal medico che successivamente impianta l’ovulo di nuovo nel corpo che lo vedrà svilupparsi per 9 mesi. Di solito la fecondazione assistita è omologa (con ovuli e spermatozoi della coppia) oppure eterologa (con ovuli o seme o entrambi estranei alla coppia).

Non è malattia ma …

Il processo per realizzare tutto questo non è affatto semplice. La donna deve seguire delle cure pesanti che preparino il corpo per il reimpianto dell’ovulo fecondato, deve accogliere più ovuli che possono diventare diversi bambini o uno solo, a volte nessuno riesce a svilupparsi e si deve ricominciare. Tuttavia la fecondazione assistita non viene riconosciuta, in Italia, come malattia o disagio tale da meritare un automatico permesso di ferie retribuite! Occorre provare la cosa con molti dettagli (  rilascio di un certificato da parte della clinica, conferma del certificato da parte del medico di famiglia e invio del tutto all’INPS ) per ottenere  una sorta di supporto che di solito non supera le 3 settimane tra prima e dopo la fecondazione.

I permessi sul lavoro per lui e per lei

Durante la gravidanza si possono chiedere permessi orari  al datore di lavoro e in casi particolari anche delle ferie che consentano il riposo. Il tutto va sempre concordato col medico e con la clinica e si può ottenere fino a una settimana intera. Se siete un uomo, invece, il permesso per il prelievo del seme può arrivare anche a 10 giorni. Se i permessi periodici non soddisfano le vostre esigenze di movimento in questo frangente, risparmiate per tempo le ferie arretrate e usatele tutte per lo scopo di avere il vostro bambino.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Oggetti erotici, rischio altissimo soprattutto per le donne

Sorpresa… le ragazze italiane lo fanno spesso. E lo fanno da sole, e molto volentieri! ...

Condividi con un amico