Home » Benessere » Tumore alle ovaie: tutte le colpe … dei padri

Tumore alle ovaie: tutte le colpe … dei padri

Il tumore alle ovaie è tipicamente femminile, si manifesta nelle nonne, nelle sorelle, nelle mamme e quindi automaticamente si pensa che sia trasmesso di madre in figlia, con geni cioè che passano dal ramo femminile della famiglia. Ma ricordiamo che il patrimonio genetico è diviso in egual misura tra padre e madre, e chi dice che un tumore femminile non possa essere ereditato anche da un gene maschile? La domanda è seria e se la sono posta al Roswell Park Cancer Center di Buffalo (New York) pubblicando una ricerca che lancia l’ipotesi al mondo scientifico.

Le figlie sono più a rischio delle madri

Una ricerca su 186 donne con carcinoma ovarico ha evidenziato un nuovo metodo di trasmissione della malattia tramite il gene X. Come si sa, il gene “di partenza” della madre è sempre X ma è il seme del padre che aggiunge il secondo elemento di combinazione (X oppure Y) . Se il tumore ovarico fosse trasmesso solo dalla madre, significa che il rischio che si manifesti dovrebbe essere identico sia nelle madri che nelle figlie femmine. Ma la ricerca americana ha visto che le sorelle, tra di loro, avevano un rischio più elevato di malattia … anche più elevato di quello della madre. Come si spiegava? Da dove veniva il fattore che aumentava il rischio “in orizzontale” … se non da un gene paterno?

Le “colpe” dei padri

Se la madre ha 60 possibilità di sviluppare un tumore ereditario, anche le figlie dovrebbero avere quel 60. Invece in molti casi le figlie avevano 90 possibilità o anche 100 derivanti da “altro”. E quell’altro era il gene MAGEC3 di cui le ragazze esaminate erano portatrici.  E questo gene viene riscontrato molto spesso nella X trasmessa dal padre. Dunque per la prima volta si mette in serio dubbio anche il famoso “test Jolie” portato avanti dalla nota attrice Angelina Jolie che si basava sì sulla ereditarietà ma limitandola alla madre. Tutto da rifare, tutto da riscoprire … ma oggi forse con una traccia più chiara davanti.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico