Home » Benessere » Si risvegliano da coma in quattro. Accade a Savona

Si risvegliano da coma in quattro. Accade a Savona

Quando si parla di “coma” occorre sempre fare delle specificazioni, perché spesso i giornali usano le parole a caso e parlano di “coma profondo” confondendolo con lo stato vegetativo. Il coma profondo è uno stato di incoscienza in cui le funzioni vitali sono compromesse per sempre e il cervello è talmente devastato che non potrà mai più recuperare le funzioni vitali. Lo stato vegetativo è diverso: la persona rimane incosciente ma un filo sottilissimo lega ancora il suo cervello alla vita. Una persona in coma profondo non si può risvegliare. Dallo stato vegetativo a volte si riemerge.

Misteriosi risvegli a Savona?

A volte, è vero, sono casi rari. Per questo l’evento successo a Savona sa di MIRACOLO. Perché quattro pazienti, in quattro mesi, sono ritornati alla vita interrompendo uno stato comatoso e vegetativo che durava da anni. Il miracolo risiede nel fatto che tutti e quattro si sono risvegliati nella stessa struttura, e al ritmo di uno al mese. Come se la fortuna, la benevolenza divina o la grandezza della scienza si fossero concentrate tutte su un solo punto d’Italia! Pure i medici non si spiegano la strana coincidenza. “Stavamo facendo la seduta quotidiana” racconta uno dei fisioterapisti “quando ho visto che muoveva gli occhi. Allora ho iniziato a sollecitarlo, capivo che voleva parlarmi e l’ho invitato in modo insistente a dirmi quello che voleva. Alla fine si è come liberato da un blocco e mi ha mandato a quel paese”.

Il miracolo è merito della scienza

E’ successo a uno dei pazienti, un uomo, circa quattro mesi fa. Ma da allora, un altro uomo e due donne sono riemerse dallo stato di coma presso il Centro di Recupero Vada Sabati, a Vado Ligure (Savona) . Forse come si dice in giro è stata opera divina o forse solo merito della grande preparazione del personale di questo centro, che sa come cogliere certi segnali e stimolare le persone che li lanciano. Ad esempio, ai pazienti che amano la musica viene proposta una terapia musicale, a uno che ama i dolci viene fatto vedere, annusare o assaggiare il tiramisù e così via. A volte il “miracolo” passa dalle mani e dalla competenza di chi sa fare bene il proprio lavoro. E la fortuna, come anche Dio, aiuta gli audaci!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Quando il peperoncino vi manda all’ospedale …

I calabresi, esperti in materia, magari saranno anche immuni ma non bisogna mai sfidare il ...

Condividi con un amico