Home » Benessere » Le onde dei cellulari fanno male. Ora ci sono le prove

Le onde dei cellulari fanno male. Ora ci sono le prove

Fino a ieri era una ipotesi, fino allo scorso anno una teoria da studiare. Oggi, 2018, i risultati di uno studio internazionale che ha coinvolto ricercatori di Stati Uniti, Gran Bretagna e Italia hanno purtroppo confermato che le onde radio emesse dai cellulari e dai ripetitori che ne permettono il funzionamento possono avere effetti dannosi, anche gravi, sulle cellule di cuore e cervello. In particolare sulle cellule nervose che determinano il lavoro “elettrico” di questi due organi.

Aumentano i tumori a cuore e cervello

Diversi test condotti sui topi, esposti a onde radio di potenza minore (ma in scala, simili a quelle a cui viene esposto un essere umano), hanno evidenziato un aumento anomalo dei tumori al cervello e dei tumori rari del cuore, così come anomalie prima della nascita e disfunzioni durante la gravidanza degli animali. Se questi effetti si sono registrati sui topi, a maggior ragione si avranno -e anche peggiori- negli uomini. Gli animali infatti sono stati esposti “solo” a onde provenienti da macchinari simili alle nostre antenne di ripetizione; noi umani, invece, oltre a subire le onde emanate dalle antenne subiamo quelle dei nostri cellulari, di quelli dell’amico, del vicino, del collega … siamo esposti continuamente.

Soluzioni? Ogni tanto spegneteli!

Alcuni studi del passato avevano già evidenziato, in persone che lavorano a stretto contatto col cellulare, la presenza di cellule nervose malate che potrebbero scatenare tumori. Il problema è che queste cellule si trovano anche in chi si espone a bassi livelli di onde radio, quindi immaginate chi vive a ridosso delle antenne e usa, allo stesso tempo, due o tre cellulari in casa. Le soluzioni? Al momento non ci sono. Occorre che i gestori si accordino per diminuire le emissioni radio, occorre trovare nuovi modi di concepire i cellulari … basandosi meno sulla “potenza”. Occorre infine limitare i danni almeno in casa. SPEGNETE I CELLULARI LA NOTTE — EVITATE DI PORTARLI A CONTATTO CON IL PETTO, I RENI, LA TESTA — EVITATE DI USARLI SE NON E’ PROPRIO NECESSARIO.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Dalle cellule un aiuto contro la calvizie

La calvizie è un problema principalmente maschile, sicuramente, ma che riguarda anche molte donne, soprattutto ...

Condividi con un amico