Home » Benessere » Sappiamo riconoscere il dolore? Proviamo a capirlo domani

Sappiamo riconoscere il dolore? Proviamo a capirlo domani

Young woman having stomachache

Sappiamo riconoscere il dolore? Sappiamo valutarlo e utilizzarlo, se è il caso, a nostro vantaggio? No, a quanto risulta dai dati delle malattie diagnosticate in ritardo. La gente sottovaluta un dolore nuovo, non lo capisce, preferisce stordirlo con un antinfiammatorio e dimenticarlo … anche se potrebbe essere un campanello di allarme che salva loro la vita. La Giornata  Nazionale della Prevenzione Sanitaria che si svolge domani, 14 aprile, in molte città italiane serve proprio a insegnarci questo.

Mai trascurare il dolore

Il dolore, per gli italiani, è un nemico comune. Tantissimi quelli che ne soffrono ogni giorno per colpa di malattie croniche come emicrania, mal di schiena, reumatismi. Ma a volte il dolore è uno sconosciuto. Ci viene un dolore di testa più forte del solito e magari prendiamo un Moment e non ci pensiamo più. E se torna pensiamo sia una infreddatura o l’emicrania come l’aveva la nonna e ci passiamo sopra. A volte un dolore nuovo, strano, o insolito, può essere un segnale che qualcosa non va nel corpo. Non bisogna prenderlo troppo alla leggera.

Imparare a capire i segnali del dolore

Ci sono persone che tollerano anche anni di dolore “cronico” prima di farsi visitare e scoprire magari di avere una patologia operabile o curabile, o peggio di avere un tumore, quando ormai è tardi per agire. La giornata di domani, che sarà attiva nei supermercati, nelle piazze, nei centri commerciali sottoporrà le persone a test e questionari per aiutarle a capire come e quanto sentono un certo dolore. E quando andare dal medico a farsi spiegare che cosa sia quel dolore in particolare. Saranno disponibili anche esperti a cui fare domande e da cui trarre informazioni utili, anche per capire come convivere con il nostro dolore cronico quotidiano. Non perdete l’occasione di avvicinare uno di questi “banchi” e rivoluzionare, magari migliorandola, la vostra vita. Appuntamento a domani!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Ecco l’Atlante del Cancro, per conoscere i più diffusi

Oggi si sa molto di più sul cancro, rispetto anche a 70 anni fa. Un ...

Condividi con un amico