Home » Benessere » Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

 

Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava che i bambini assorbissero l’esempio dei familiari e degli amici intorno per capire la differenza tra bene e male, tra gioia e dolore … oggi l’alienazione totale delle famiglie e degli stessi bambini “affidati” ai cellulari e ai tablet ha eliminato la trasmissione di emozioni. Un danno grave, che crea poi adolescenti violenti che scambiano uno stupro per un gioco!

Ascoltare e spiegare

Molti psicologi oggi si ritrovano a dar consigli a genitori ed educatori su come “insegnare ” ai più piccoli a gestire le emozioni in modo corretto. Anche se per farlo bene veramente occorrerebbe soltanto VIVERE la vita insieme ai propri figli. I bambini osservano, sentono e imitano tutto. Dunque il primo insegnamento sulle emozioni viene da come le viviamo noi adulti, da come piangiamo, da come e quando ci arrabbiamo… Bisogna anche invitare i bambini a riconoscere le emozioni. Per far questo bisogna prima di tutto ascoltare i nostri figli, essere empatici con loro. Se  ad esempio fanno i capricci e non vogliono obbedire, voi dovete costringerli con la forza ma spiegando loro allo stesso tempo che capite il loro disagio (“So che ti dispiace e sei arrabbiato, ma si deve fare come dico io perché non ti fa bene, non si fa, non possiamo restare” ecc.)

Sfogare e gestire

Quando li fermate o impedite loro di fare qualcosa, spiegate loro perché. Nonostante le proteste, loro capiscono e crescendo avranno impresso nella memoria quei “perché” utilissimi. Se le loro emozioni e reazioni sono violente, incontrollabili o disturbanti trovate insieme a loro il modo per sfogarle in modo sano. Un bimbo che si arrabbia facilmente magari potrà imparare a gestire la rabbia con le arti marziali invece che mordendo il compagno di banco! Gli iperattivi possono danzare, fare ginnastica, fare sport in generale calmandosi solo col movimento. Ma “l’arma segreta” per regolare e insegnare le giuste emozioni ai figli rimane sempre quella del FARLI PARLARE. Invitateli a non tenere nulla nascosto dentro, altrimenti sarete voi i primi a non capire i vostri bambini.

 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Humanitas in aiuto dei giovani malati di cancro

Sono in aumento, e non solo in Italia, i casi di tumore tra gli adolescenti ...

Condividi con un amico