Home » Casa » Milano: residenze esclusive in rallentamento

Milano: residenze esclusive in rallentamento

Tirelli&Partners ha presentato i risultati dell’Osservatorio sulle residenze esclusive relativi al primo semestre 2009, per la città di Milano.
Il mercato residenziale meneghino ha mostrato un ulteriore indebolimento. Si è acuita la fase di raffreddamento che aveva caratterizzato il mercato già dalla fine dell’anno scorso pur in presenza di una domanda stabile che cronicamente si confronta con una offerta insufficiente sotto il profilo quantitativo e qualitativo.

A tale risultato si è giunti grazie ad una piccola ripresa verificatasi a partire dal mese di maggio, dopo quattro mesi di domanda incerta.
I prezzi sono rimasti pressoché invariati avendo segnato una variazione semestrale pari a +0,9% (+2,6% la precedente variazione registrata). I tempi di vendita sono invece cresciuti sensibilmente (7,8 mesi vs 6,2 dell’ultima parte dell’anno scorso). Il dato disaggregato per zone evidenzia che sono le zone più prestigiose (Quadrilatero, Venezia-Duse, Magenta) quelle nelle quali l’allungamento dei tempi è stato maggiore. Chiaro sintomo che, ove manca l’offerta (e proprio nelle zone più esclusive l’offerta è maggiormente carente), i prezzi restano stabili anche ove a questo consegua un significativo allungamento dei prezzi. Ad ulteriore conferma che il mercato delle residenze esclusive ha dinamiche peculiari soprattutto nelle fasi di “crisi”, si registra che lo sconto praticato sul prezzo richiesto ha subito nel semestre in questione un incremento non significativo che lo ha portato al 5% rispetto al 4,7% dell’ultima parte dell’anno precedente. Un livello molto contenuto se paragonato ad esempio con quello registrato da Nomisma per il mercato residenziale milanese complessivo (11,5%). E’ l’effetto economico conosciuto come “scarcity value”, effetto per cui Il valore di beni di difficile reperibilità è legato a tale scarsità, più che dalla dinamica di domanda e offerta. Le quotazioni più elevate riguardano ancora una volta la zona del Quadrilatero (17.400 €/mq) con una quotazione top di 20.000 euro/mq. Il prezzo medio complessivo per un’abitazione a Milano di pregio è pari a circa 2,5 milioni di Euro.
Il top price medio subisce un ulteriore decremento scendendo per la prima volta sotto i 14.000 €/mq (13.500) ad indicare che in situazioni di domanda non effervescente le residenze più prestigiose vengono tolte dal mercato. La residenza più costosa venduta durante il primo semestre del 2008 si trova in zona Magenta ed è stata venduta ad un prezzo pari a 4.700.000 euro. Quelle più costose in vendita valgono 12.000.000 di euro a pari merito tra il Quadrilatero e la zona Magenta.

admin

x

Guarda anche

La casa è sempre più green

L’attenzione all’ambiente e alla salute costituiranno sempre di più i fattori trainanti della qualità delle ...

Condividi con un amico