Home » Casa » Bocciata dalle Associazioni di amministratori la riforma del condominio

Bocciata dalle Associazioni di amministratori la riforma del condominio

No al disegno di riforma del condominio, perché svilisce la figura dell’amministratore. E’ questo l’esito finale dell’incontro che oggi, a Roma, ha visto insieme per la prima volta sette associazioni di categoria – ANACI, ANAMMI, ALAC, ANAIP, AMMINISTRATORI PROFESSIONISTI ANAPI, UNAI – che, nel complesso, rappresentano il 90% del mercato.

Contro il disegno di legge, ora in Commissione Giustizia al Senato, le maggiori associazioni hanno deciso di fare fronte comune. Per i rappresentanti delle organizzazioni, infatti, “aggrava le procedure ed i costi in carico al professionista di settore, senza però riconoscerne il ruolo socio-economico”. In particolare, non prevede i requisiti formativi e professionali dell’amministratore condominiale, senza così salvaguardare gli utenti finali, cioè i condòmini.

In tal senso, le organizzazioni condominiali si impegnano a redigere una proposta unitaria. Inoltre rilanciano sul testo legislativo. “Nonostante le perplessità sul disegno di legge – afferma il coordinamento costituito dai rappresentanti delle sette sigle – intendiamo ribadire la nostra disponibilità a collaborare con la Commissione e con le istituzioni. La nostra iniziativa vuole essere un contributo concreto ad una riforma resa ormai necessaria dall’evoluzione del mondo condominiale e dalla crescita professionale della categoria”.”

Fonte: anaci.it

admin

x

Guarda anche

In Liguria e Trentino si costruisce col crowdfunding

Sapete cosa vuol dire “crowdfunding”? Letteralmente, “fondi dalla folla”, ovvero raccolta fondi. Nella smania esterofila ...

Condividi con un amico