Home » Casa » Terminata a Veronafiere l'edizione 2009 di CREA

Terminata a Veronafiere l'edizione 2009 di CREA

Buoni i risultati della terza edizione di CREA Expo Business Forum Internazionale Termotecnica, Energia, Ambiente, svoltasi a Verona dal 20 al 22 ottobre 2009.
La manifestazione si è confermata come l’appuntamento specifico e verticale per i settori di riferimento, rivolto ad un pubblico qualificato di soli operatori professionali, quali progettisti, ingegneri, impiantisti, integratori di sistema, prescrittori, distributori, imprese edili ecc.

Nonostante le difficoltà congiunturali, infatti, sono giunti alla fiera di Verona nei tre giorni di manifestazione oltre 5.100 operatori qualificati provenienti da 24 Paesi (9.907 sono stati i preregistrati on-line), un dato per cui EIOM, anche quest’anno, come per le precedenti edizioni, ha richiesto la certificazione alla ISF (Istituto di Certificazione Dati Statistici Fieristici) a garanzia di aziende ed operatori partecipanti.
Numeri molto importanti in senso assoluto che esplicitano la conferma della fiducia da parte delle aziende e degli operatori nei confronti dell’evento.
Un punto di forza di CREA, anche per quest’anno, è risultata la concomitanza con altre mostre convegno internazionali quali Acquaria (Trattamento Acqua e Aria), MCM (Manutenzione Industriale) e SAVE (Automazione, Strumentazione, Sensori), che ha favorito una rete di sinergie tra gli eventi in programma e i collegati settori di attività.

I dati registrati confermano, inoltre, l’elevato interesse dei visitatori sia per la manifestazione che per il suo format ormai consolidato, basato sull’unione di una parte espositiva ad un importante calendario di corsi, convegni e seminari utili all’aggiornamento professionale degli stessi operatori. Momenti di approfondimento, questi, che sono stati costruiti con la collaborazione delle principali associazioni di categoria, a cui si è aggiunta una valida serie di workshop tecnico-applicativi curati dalle stesse aziende espositrici.

Tutti gli appuntamenti previsti hanno mediamente riscosso un notevole interesse e hanno registrato un elevato numero di presenze da parte degli operatori in visita a CREA 2009.
Tra gli approfondimenti di rilievo dedicati alle tematiche dell’efficienza energetica, che si sono svolti nel corso della manifestazione, da segnalare il convegno “Rifiuti, fonti rinnovabili ed energia sostenibile”, a cura di AIAT (Associazione Ingegneri per l’Ambiente e il Territorio) e un incontro dedicato a “Risparmio energetico e ottimizzazione dell’efficienza energetica nei cicli produttivi industriali” organizzato da AIDIC (Associazione Italiana di Ingegneria Chimica).

Allo “Sviluppo delle bioenergie: strumenti per l’analisi di fattibilità degli impianti di conversione energetica” è stata dedicata una giornata di studio a cura di FAST (Federazione Nazionale Associazioni Scientifiche e Tecniche) in collaborazione con ITABIA (Italian Biomass Association) e CRPA (Centro Ricerche Produzioni Animali). E, sempre FAST, questa volta in collaborazione con H2IT (Associazione Italiana per l’Idrogeno e le Celle a Combustibile), ha affrontato il tema delle “Iniziative industriali europee e le nuove collaborazioni privato-pubblico nelle tecnologie energetiche”.

Molta attenzione da parte degli operatori professionali in visita è stata riservata anche alla giornata speciale Home and Building Days, a cui ha contribuito un importante convegno a cura del CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano) dedicato a “Fotovoltaico: tecnologia, normativa, applicazioni, finanziamenti”. Così come grande partecipazione hanno registrato i due incontri organizzati da CTI (Comitato Termotecnico Italiano) riguardanti la “Cogenerazione: applicazioni, aggiornamenti normativi e aspetti ambientali” e lo stato dell’arte della geotermia e delle pompe di calore.

Positivi sono stati poi i riscontri delle 123 aziende (provenienti da 11 Paesi) che hanno preso parte a CREA 2009, le quali hanno sottolineato l’importanza di essere presenti alla mostra per farsi conoscere sul mercato e sviluppare contatti utili, anche grazie alla possibilità di presentare agli operatori le proprie tecnologie e le proprie soluzioni relative alle problematiche “più calde” del settore, soprattutto in un momento economico particolare come quello che stiamo attraversando.
A detta degli espositori, infatti, gli operatori presenti (molto qualificati, e di alto profilo professionale) si sono dimostrati particolarmente attenti ed interessati verso quanto è stato loro proposto.

Forte dei risultati ottenuti in questi tre anni e dell’ormai consolidato interesse evidenziato dai professionisti del settore verso CREA, l’Expo Business Forum Termotecnica, Energia, Ambiente, l’appuntamento con la quarta edizione della manifestazione è per il 2011.

admin

x

Guarda anche

Il lucernario diventa “lampadario”. Ecco come

Luce in casa vuol dire risparmio energetico su tutti i fronti. Illuminazione, riscaldamento … quando avete ...

Condividi con un amico