Home » Casa » Cedolare secca sugli affitti, novità per i proprietari

Cedolare secca sugli affitti, novità per i proprietari

La cedolare secca sugli affitti, prevista dal decreto legislativo 4 agosto 2010, rappresenta una nuova imposta sui redditi da locazione derivanti da unità immobiliari ad uso abitativo. A decorrere dal 2011, i canoni di locazione relativi ad immobili ad uso abitativo possono essere assoggettati, su decisione facoltativa del locatore, ad un’imposta sostitutiva dell’Irpef e dell’imposta di bollo sul contratto. L’imposta è applicata in ragione del 20% sul canone di locazione annuo.

Da un’analisi relativa alle maggiori aree urbane italiane emerge che l’applicazione della cedolare su tutti i ricavi da locazione comporterebbe vantaggi, per tutte le fasce di reddito, in presenza di contratti a canone libero rispetto a quelli a canone concordato. Il nuovo regime incentiverebbe pertanto l’uso dei contratti liberi, contribuendo, per contro, ulteriormente alla scarsa diffusione del canone concordato.

admin

x

Guarda anche

Inghilterra fuori dall'Unione e mercato immobiliare in crisi

Alla fine ha vinto il LEAVE (andarsene) e così la Gran Bretagna, con enorme riluttanza ...

Condividi con un amico