Home » Casa » Rapporto Nomisma: risparmio e costo del debito

Rapporto Nomisma: risparmio e costo del debito

Il III Rapporto Nomisma sul mercato immobiliare evidenzia come sulle capacità delle famiglie ad indebitarsi e, quindi, a far fronte al costo del debito, influisce il loro comportamento di risparmio. La consueta indagine annuale realizzata dall’ACRI e Ipsos sul comportamento di risparmio degli italiani conferma l’alta propensione al risparmio, con il numero di famiglie che sono riuscite a risparmiare nel corso del 2010 rimasto pressochè immutato.

Sintentizzando, l’andamento del risparmio nel 2010 è stato il seguente:

– il 36% delle famiglie sono effettivamente riuscite a risparmiare e rappresentano poco più di un terzo degli Italiani (erano il 37% nel 2009 e il 34% nel 2008);
– il 37% sono in una situazione di equilibrio, ossia non riescono ad accumulare risparmio, ma nemmeno devono decumulare o ricorrere a prestiti (erano il 38% nel 2009);
– il 26% si trova in ‘’saldo negativo” di risparmio (percentuale analoga a quella del 2009, 25%), ossia si tratta di famiglie che hanno dovuto ricorrere a prestiti, bancari e non (7%) e famiglie che hanno dovuto decumulare risparmi passati (19%).

admin

x

Guarda anche

Riscaldamento, 10 regole per risparmiare senza rinunciare al comfort

Risparmiare sulla bolletta del riscaldamento e rispettare l’ambiente si può, seguendo alcuni semplici consigli. Dall’Enea ...

Condividi con un amico