Home » Casa » Mutui, tassi in salita e accesso più difficile

Mutui, tassi in salita e accesso più difficile

Le previsioni per il futuro dei mutui non sono per nulla ottimistiche. A causa della tensione sui mercati, sulle operazioni delle banche e sul debito pubblico i tassi di mutui non possono che risentirne, facendo registrare un incremento dei tassi di riferimento. Dato che i titoli di stato perdono valore, la prima conseguenza è l’aumento dei costi che le banche devono sostenere per prendere denaro sul mercato. Da ciò ne deriva che i tassi di riferimento dei mutui aumentano sempre più, così come diventa sempre più complicato l’accesso al credito.

I numeri degli scorsi mesi confermavano già questa tendenza: se a giugno il tasso medio era al 3,16% ad agosto questo era salito al 3,50%. Le previsioni in merito non promettono nulla di buono per chi si troverà alla prese con il rimborso di un mutuo, i tassi sono destinati a salire ancora nei prossimi mesi. Aumentano anche le differenze di tasso tra una banca e l’altra, differenze che possono superare l’1%, tradotto in un anno potrebbe voler dire 800 euro di in meno o in più all’anno su un mutuo ventennale di 130.000 euro.

admin

1 Commento

  1. ma quand è che ne usciremo? Che amarezza.. Sembra proprio non ci sia futuro per noi giovani! E poi ci danno dei bamboccioni…

x

Guarda anche

Morosità nel mutuo e banche che si prendono le case

Da agosto le banche italiane possono chiedere l’assegnazione dell’immobile -in caso di mancato pagamento del ...

Condividi con un amico