Home » Casa » Edilizia, attenzione al gas radon

Edilizia, attenzione al gas radon

Tra i numerosi materiali di costruzione che vengono utilizzati quando si realizza un edificio molti di questi contengono una particolare sostanza, il gas radon, particolarmente nocivo e poco conosciuto. La sua presenza, in quantità variabili, la si ritrova in cementi, pozzolane, graniti, laterizi, tufi e altri materiali ancora. Nonostante il gas radon non sia molto conosciuto i suoi pesanti effetti sulla salute sono dimostrati anche dai dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: si tratta della seconda causa per l’insorgenza di tumore al polmone.

Il gas radon è un gas incolore, inodore e insopore, rendendo così impossibile la sua percezione all’olfatto. Questo gas è presente anche in natura, viaggiando nell’aria e in maniera minore nell’acqua. Non è dunque l’uomo il responsabile della presenza di tale elemento. All’aria aperta è innocuo, ma negli ambienti chiusi dove non viene garantito un ricambio d’aria possono verificarsi casi di alta concentrazione, diventando una seria minaccia per la salute. Bisogna dunque prevenire provvedendo con continui ricambi d’aria che consentano l’aerazione degli ambienti e sigillando le giunzioni tra pavimento e pareti oltre a quelle degli impianti.

admin

x

Guarda anche

Cemento brutale dentro casa

La moda “brutal” è quello stile che vede il cemento come elemento protagonista di molte ...

Condividi con un amico