Home » Casa » Bankitalia: case care, il 60% dei giovani costretti a vivere coi genitori

Bankitalia: case care, il 60% dei giovani costretti a vivere coi genitori

Il popolo dei bamboccioni si amplia invece di ridursi. Il futuro dei giovani italiani si fa sempre più critico e ogni giorno ricerche e studi ci confermano una situazione di disagio lampante nella quotidianità di molti. L’ultima indagine a riguardo è stata condotta da Bankitalia che ha posto l’accento sul prezzo delle case, sia per chi vuole comprarla che per chi vuole prenderla in affitto. Se a ciò si uniscono le disastrose condizioni occupazionali dei giovani nel nostro Paese il risultato non può che essere un evidente ed insormontabile difficoltà di moltissimi giovani a lasciare l’abitazione dei genitori.

Per rendersi indipendenti ed andare a vivere da soli servono precondizioni che in questo momento in Italia per molti sono pura utopia: uno stipendio accettabile e la possibilità di fare progetti a medio-lungo termine. Così oggi il 60% degli italiani tra 18 e 34 anni vive con i genitori (negli anni ’80 erano meno del 50%), e la percentuale sale fino al 90% tra gli under 24. Al di là della cultura da mammoni che accompagna gli italiani, gran parte dei giovani ha serie difficoltà a poter permettersi di vivere in una propria casa per via di un lavoro, i fortunati che ne hanno uno, che spesso non riesce ad essere adeguato a coprire le spese dell’indipendenza.

admin

x

Guarda anche

Sempre più giovani a casa con mamma e papà

In un anno si contano 118 mila ragazzi in piu’, anche trentenni, che ancora mangiano ...

Condividi con un amico