Home » Casa » Piano Casa Lazio, scontro Regione-Governo

Piano Casa Lazio, scontro Regione-Governo

Aumenta il distacco tra le posizioni della Regione Lazio e del Governo per quanto riguarda il Piano Caso. Ormai è guerra aperta tra l’Esecutivo e il Presidente dalla Regione Renata Polverini, quest’ultima aveva sollecitato anche Silvio Berlusconi sulla questione. Il Consiglio dei Ministri, su spinta del ministro ai Beni culturali Giancarlo Galan, ha impugnato anche se parzialmente il provvedimento urbanistico presso la Consulta. Tanto è bastato per provocare nella giornata di ieri le dimissioni di 10 assessori PdL della giunta regionale.

La Polverini, piuttosto furibonda, ha ricevuto suo malgrado la lettera con la quale gli assessori rimettono le deleghe “a causa di una scelta incomprensibile”. Oggi è in programma un incontro che dovrebbe chiarire la situazione tra la Polverini e Angelino Alfano. Poi lo stesso presidente della Regione Lazio ci va giù duro: “Vedo in questo momento un atteggiamento ostile del governo Berlusconi nei confronti della Regione Lazio – afferma, affiancata dall’assessore all’Urbanistica Udc Luciano Ciocchetti e dal coordinatore laziale Pdl Vincenzo Piso – Ci difenderemo davanti alla Corte costituzionale, non c’è più terreno su cui mediare. Il Piano, con i tre punti che sono stati impugnati, non dà più quelle risposte alle famiglie. Così risponde quasi esclusivamente alle esigenze dei ‘palazzinari’ di Roma”.

admin

x

Guarda anche

Election Day in Italia nel 2013

Il prossimo anno si voterà per le politiche e per il rinnovo dei consigli regionali ...

Condividi con un amico