Home » Casa » Hope. La brillantezza del diamante

Hope. La brillantezza del diamante

Hope. Speranza. Ma è anche il nome del famoso diamante di 44,5 carati appartenuto a Maria Antonietta. È questo il nome del lampadario, Compasso d’oro 2011, disegnato da Francisco Gomez Paz e Paolo Rizzatto per Luceplan.

Ispirazione d’altri tempi per tecnologie moderne e sofisticate, come le sottili lenti Fresnel in policarbonato che regalano lo stesso effetto del vetro senza i suoi “difetti” (peso e spessore). Un design che moltiplica la luce, proprio come il diamante a cui il suo nome si ispira.

Disponibile nella versione a sospensione, in tre dimensioni, e parete.

admin

x

Guarda anche

Il design di un’antica cisterna che “gioca” con la natura

Hiroshi Sambuichi è un architetto giapponese che ama stupire. E non usa mezzi esagerati, per farlo, ...

Condividi con un amico