Home » Casa » Ecco le detrazioni per il 2013 per il settore casa

Ecco le detrazioni per il 2013 per il settore casa

In materia di detrazioni di imposta, la casa rimane protagonista anche nel 2013.

Quest’anno parlare di detrazione al 36% è sbagliato, almeno parzialmente, in quanto le spese riguardanti le ristrutturazioni edilizie effettuate dal 26 giugno scorso al 30 giugno 2013 rientrano nella detrazione al 50%, invece il tetto di spesa per il quale si può usare l’agevolazione passa da 48 a 96 mila euro.

C’è di più, il bonus è ampliata agli interventi di ricostruzione o ripristino di immobili danneggiati a causa di calamità. A partire da quest’anno, lo sconto si divide in 10 quote annuali per tutti i cittadini, indistintamente dall’ età. Fino all’ anno scorso i contribuenti con età inferiore a 75 e 80 anni potevano scegliere una detrazione ripartita in modo abbreviato, 5 o 3 rate.

Il 30 giugno rappresenta il termine ultimo anche per quel che concerne la detrazione Irpef/Ires del 55% relativa ai lavori volti al risparmio energetico degli edifici. Il primo luglio, infatti, il bonus energia si unirà con quello ristrutturazioni(la nuova agevolazione a tempo indeterminato, già determinata nell’articolo 16-bis del Tuir nella misura del 36% su spese non superiori a 48mila euro, si chiamerà “Detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici”).

Infine va ricordato che, con l’ultimo treno utile, sono rientrati nel 55% anche i costi sostenuti per la sostituzione di boiler tradizionali con scalda acqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria.

admin

x

Guarda anche

PIL italiano guadagna 2 punti con gli Ecobonus per le ristrutturazioni edilizie

Federlegno, la federazione imprese del settore mobile, ha annunciato che nel 2013 le famiglie italiane, ...

Condividi con un amico