Home » Casa » Come funziona il Fondo per la Casa per i giovani

Come funziona il Fondo per la Casa per i giovani

Per aiutare i giovani nell’acquisto della prima casa alla formazione, il Governo Monti ha predisposto, nell’ambito del progetto “Diritto al Futuro”, una serie di azioni volte a facilitare l’accesso al credito. Fra queste rientra il Fondo per la Casa, che consente alle coppie al di sotto dei 35 anni e con un reddito sufficiente, seppur precario, di ottenere dalle banche un mutuo casa, anche se non in possesso delle garanzie solitamente richieste dagli istituti di credito.

Il Fondo per la Casa ammonta a 50 milioni di euro e offre finanziamenti bancari alle giovani coppie coniugate (con o senza figli) nonché ai nuclei familiari anche monogenitoriali con figli minori. Oltre a questo requisito, entrambi i richiedenti devono avere un’età inferiore a 35 anni, un reddito ISEE complessivo non superiore a 35 mila euro (non più del 50% del reddito complessivo imponibile ai fini IRPEF deve derivare da contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato) e non essere proprietari di altri immobili a uso abitativo.

Anche l’immobile per il quale s’intende richiedere il mutuo è soggetto a una serie di requisiti: in particolare, deve essere adibito come abitazione; non deve rientrare nelle categorie catastali A1 cioè abitazioni signorili A8 ville e A9 castelli, palazzi; non deve avere una superficie abitabile di oltre 90 metri quadrati; non deve rientrare nelle caratteristiche di lusso indicate nel decreto del Ministero dei lavori pubblici in data 2 agosto 1969.

admin

x

Guarda anche

Il sogno principale degli italiani? Estinguere il mutuo

La notte di San Lorenzo è ormai passata da più di due giorni, tuttavia un’occhiata ...

Condividi con un amico