Home » Casa » A rischio sfratto 125 mila famiglie

A rischio sfratto 125 mila famiglie

Per effetto della crisi circa 125 mila famiglie sono a rischio sfratto nei prossimi sei mesi, e almeno altrettante potrebbero perdere l’abitazione nel prossimo triennio.

A denunciare il dramma delle morosità sono i sindacati Cgil e Sunia che hanno realizzato lo studio “Crisi e sfratti, i numeri del disagio abitativo” che incrocia gli effetti della crisi economica con le spese legate all’abitare.

Nello studio si ricorda che nel cosiddetto “milleproroghe”, confluito come emendamento nella Legge di Stabilità, è stata prevista la proroga del blocco degli sfratti per le famiglie di anziani, di portatori di handicap e di malati terminali che abbiano in pendenza un provvedimento esecutivo per finita locazione. “Una misura fondamentale che riguarda 30 mila famiglie”, sottolinea lo studio, ma che “non affronta, tuttavia, le morosità incolpevoli, legate a condizioni economiche particolarmente critiche di chi non riesce più a sostenere le spese per l’abitazione, condizione aggravata negli ultimi anni dalla crisi”.

Secondo rielaborazioni della Cgil e del Sunia, basate sui dati del Ministero degli Interni, negli ultimi 5 anni sono stati emessi circa 290 mila provvedimenti di sfratto, di cui 240 mila per morosità. Nello stesso periodo le esecuzioni sono state 140 mila, di qui almeno 100 mila per morosità.  

I dati del 2012 evidenziano l’aumento di “morosità incolpevoli”, legate a condizioni economiche particolarmente critiche di chi non riesce più a sostenere le spese per l’abitazione. Il monitoraggio evidenzia infatti che i giovani, con età inferiore a 35 anni, rappresentano il 21% del totale delle famiglie sotto sfratti.

admin

x

Guarda anche

Vacanze, crisi e paura attentati modificano abitudini dei viaggiatori

La paura degli attentati modifica le abitudini dei viaggiatori. Il dato emerge da un sondaggio ...

Condividi con un amico