Home » Casa » L'antifurto lo stabilisci tu

L'antifurto lo stabilisci tu

Antifurto in casa. Perché non crearcelo da noi? Possiamo farlo, grazie ai nuovissimi kit che insegnano non solo come costruirlo ma come applicarlo e che si trovano facilmente anche online. Fate un rapido calcolo dei tempi e dei soldi che volete spendere e poi scegliete in base a questi parametri il dispositivo e metodo più adatti: con o senza fili, grandi o piccoli, per esterni o interni ecc.

Come fare è presto detto. In base al tipo di edificio in cui abitate, decidete se proteggere la porta principale (ad esempio, in un condominio), oppure le finestre (pianterreno e mansarde), o ancora le recinzioni del giardino, o le cantine. Se abitate in una villetta a schiera, tenete bene d’occhio i lati della casa e proteggete porte e finestre con antifurti perimetrali. Usate antifurti volumetrici per case isolate o aziende.

Una volta chiariti tutti questi punti, consultatevi con i rivenditori sul miglior antifurto da adattare alle esigenze e poi installatelo, magari seguendo alcune indicazioni che si trovano anche su internet. La cosa migliore sarebbe, comunque, farlo installare da persone di fiducia (parenti, amici sicuri) o farlo fare a ditte competenti segnalate da amici o parenti. Le istruzioni sul web sono una gran bella cosa, ma come esistono per voi esistono anche per i ladri … che sono sempre aggiornati su tutto!

admin

x

Guarda anche

In Liguria e Trentino si costruisce col crowdfunding

Sapete cosa vuol dire “crowdfunding”? Letteralmente, “fondi dalla folla”, ovvero raccolta fondi. Nella smania esterofila ...

Condividi con un amico