Home » Casa » Restauri: bene i prestiti nei primi mesi 2014

Restauri: bene i prestiti nei primi mesi 2014

Cominciano ad arrivare le statistiche in dettaglio dell’andamento immobiliare del 2014, ora che l’anno è quasi giunto alla fine. E se somigliano tutte a quelle relative ai prestiti per la ristrutturazione e il restauro possiamo dirci fiduciosi nella ripresa. Nel periodo gennaio-luglio 2014, infatti, i prestiti per il rifacimento delle case sono stati quelli più erogati in assoluto, come rende noto l’Osservatorio di PrestitiOnline.it.

Secondo le ricerche condotte dal sito, specializzato in comparazione di prezzi dei prodotti di consumo, un 29,5% dei prestiti è stato concesso ai privati per la ristrutturazione della abitazione, seguiti dai prestiti per un’auto usata (22,8% ), 8% per liquidità e 1,9% per hobby personali o per vacanze. La richiesta più diffusa è quella per i finanziamenti in 84 mesi, seguita a ruota da quelli a 60 mesi. Secondo i gestori del sito, inoltre: “L’importo medio dei prestiti erogati nel mese di luglio 2014 si attesta a 10.527 euro, in leggero calo rispetto a quello del secondo semestre del 2013” e di questi il 34,3% ha un importo compreso tra i 5.000 e i 10.000 euro.
Interessante anche la suddivisione per aree geografiche, che dà il “polso” delle economie di risparmio del Paese: essa è totalmente in linea con le rilevazioni fatte nel 2013, con in testa ancora una volta il Nord (40%), il Meridione che sale al 38% insieme alle isole maggiori, mentre il Centro si conferma sul 22%. La ristrutturazione di una casa può voler dire possibilità di usare un’abitazione donata invece di comprarne una nuova, e sebbene le spese ci siano in ogni caso, l’aiuto che deriva dai prestiti appositi risolleva moltissimo le finanze dei cittadini e ne allevia le ansie.

admin

x

Guarda anche

In Liguria e Trentino si costruisce col crowdfunding

Sapete cosa vuol dire “crowdfunding”? Letteralmente, “fondi dalla folla”, ovvero raccolta fondi. Nella smania esterofila ...

Condividi con un amico