Home » Casa » Palazzo Ricordi, a Milano, è medaglia d'oro per l'ambiente

Palazzo Ricordi, a Milano, è medaglia d'oro per l'ambiente

Può un palazzo antico stare al passo coi tempi e diventare eco-sostenibile e adatto al cambiamento imposto dalle nuove regole del rispetto per l’ambiente e per lo spazio umano? Sì, basta solo volerlo e darsi da fare. A Milano ci sono riusciti e Palazzo Ricordi ha ottenuto la Medaglia d’Oro per la Sostenibilità con certificato “Leed Core&Shell”.

Sorto in via Berchet 2, nel 1880, grazie all’Opera Pia Borella e divenuto dal 1920 sede dalla nota azienda produttrice di spartiti, dischi, audio e supporti visivi, per trasformarlo secondo le esigenze moderne è stata impiegata l’opera e la bravura di uno studio locale: Studio di Architettura Parisotto & Formenton, insieme a F&M Ingegneria Spa, ESA engineering Srl, e con la consulenza della società Evotre Srl per la certificazione. Già a Venezia la Ca’ Foscari aveva ottenuto un certificato di eco sostenibilità, ma a Palazzo Ricordi il lavoro è stato più completo e comprende tutto, dalla struttura esterna all’interno.

Bisognava viaggiare su due binari: prima di ogni cosa, rispettare le richieste di tutela e in secondo luogo rinnovare il tutto senza però far perdere al palazzo il suo “sapore” di antico. Per cui un buon 84% della struttura portante è rimasta intatta, sostituendo le parti sostituibili dove possibile. Infissi, vetri, riscaldamenti, areazione, scarichi, arredamento … tutto il resto è stato rivisto in visione di una nuova politica di costruzioni compatibili con le esigenze dell’ambiente, delle energie pulite e della sostenibilità. Il lavoro è stato svolto su una superficie circa 4.600 metri quadri e su un volume di circa 16.600 metri cubi … e non è poco! A completare il tutto parcheggi per biciclette, risparmio dell’acqua, risparmio materiali.

admin

x

Guarda anche

Ecoturismo: ecco le mete “OSCAR” per il 2018

Ecoturismo è il nuovo modo di fare vacanza. Una vacanza che tiene conto non solo ...

Condividi con un amico