Home » Casa » Le "stanze dello Scirocco"

Le "stanze dello Scirocco"

Lo Scirocco è il vento caldo africano che porta sulla Sicilia afa e umidità alle stelle. Vivere e dormire bene, quando soffia questo vento, è davvero difficile e in estate non sono poche le città che soffrono per queste condizioni climatiche. Oggi si risolve tutto col condizionatore, ma in passato -quando le lauree scarseggiavano ma si conosceva bene la natura- la gente aveva inventato il rifugio delle STANZE DELLO SCIROCCO.

La prima volta che si ebbe notizia di queste stanze fu nel 1691 (atto notarile ritrovato a Palermo) in cui si legge la descrizione: “Scendesi più in basso a man destra vi è una grotta seu camera di scirocco con fontana in mezzo e tutto in giro con mattoni di Valenza” . Da allora in poi divenne un uso comune presso i nobili palermitani che, a cavallo tra il 16° e 18° secolo, presero l’abitudine di costruire -sotto i propri palazzi- queste camere sotterranee .

Erano luoghi assolutamente vivibili, arredati con gusto e con ogni comodità. Vi si potevano tenere pranzi, cene, feste, vi si poteva rimanere a dormire mentre fuori l’estate bruciava la terra e il cielo. Le ricche famiglie siciliane conoscevano giornate di rilassante frescura senza alcuna fatica. Oggi rimangono pochissime testimonianze di queste meravigliose “stanze dello Scirocco”: quelle palermitane di palazzo Colluzio, quelle di palazzo Marchesi e quella di vico degli Orfani, conosciuta come Stanza dei Beati Paoli. Al tema delle “stanze dello Scirocco” fu dedicato anche un film del 1998 per la regia di Maurizio Sciarra.

admin

x

Guarda anche

“Micro case” è bello, ma ….

Le trasmissioni made in USA sono arrivate anche da noi a portare il mito delle ...

Condividi con un amico