Home » Casa » E' ora di "far luce" sull'arredamento

E' ora di "far luce" sull'arredamento

Sta per aprirsi in Germania (a Francoforte) dal 13 al 18 marzo la fiera dell’illuminazione LIGHT+BUILDING. Un prestigioso appuntamento di mercato che ogni due anni ci ricorda come le luci, le lampade e i faretti sono parte fondamentale dell’arredamento, soprattutto ora che i sistemi moderni stanno trasformando anche una semplice abat-jour in un’opera d’arte. Aumenta la passione per i led, per i sistemi a controllo remoto e le luci artificiali sanno creare nuove emozioni.

A “Light + Building 2016” saranno presenti oltre 2.500 espositori da tutto il mondo, di cui 242 italiani con due tematiche principali: “smart lighting” (illuminazione intelligente) e “human centric lighting” (illuminazioni che mettono al centro le esigenze del padrone). A soddisfare entrambi i punti di vista saranno aziende come “iGuzzini” che presentano alla fiera idee come: Twilight, dei pali con testa circolare su cui si possono ammodernare gli impianti esistenti senza modificarne la geometria. Altre idee sono quelle di “Artemide”, come la Spectral Light progettata dal designer Philippe Rahm che prevede dodici led di colore differente, contenuti in piccoli tubi trasparenti inseriti nella sfera in vetro principale. La parola “spectral” sta per lo spettro dei colori, che possono essere regolati in base alle esigenze di chi vive quella casa/stanza.
E ancora: i sistemi Coelux che posso ricreare in ambienti chiusi e privi di luce naturale le sensazioni generate da una finestra in una giornata di sole, oppure le lampade per esterni Medousé, sfere di cristallo composte da due coppe modellate a mano.

admin

x

Guarda anche

Tra le “nuvole del benessere” in Val di Fassa

Una casa a 2000 metri, lontana da tutto e tutti? E’ una idea che hanno ...

Condividi con un amico