Home » Casa » Evviva gli artigiani in casa

Evviva gli artigiani in casa

E se fossero questi i lavori del futuro? Altro che informatico, dottore o ballerino… falegname, elettricista, decoratore, imbianchino. Sono sempre più richiesti per i lavori di casa degli italiani con una ripresa che li sta rendendo sempre meno “operai” e sempre più “specialisti”. Figure ormai rare nelle grandi città, spesso si fanno pagar cara questa rarità. Ma in provincia si trovano ancora.

Grazie a un nuovo sito -ProntoPro.it, portale che fa incontrare domanda e offerta di lavoro professionale- oggi è più semplice chiamare un artigiano vero e competente e gli italiani lo fanno volentieri. Soprattutto se devono restaurare la casa: i più richiesti sono gli idaraulici (17%) e i falegnami (al 9,6%), poi vengono i muratori (7,3%), i certificatori energetici (7%), gli installatori di infissi e serramenti (6%) e quelli di impianti di condizionamento (5,8%). Per i fabbri la richiesta non è altissima ma è decente (5,2%), poi ancora elettricisti (3,3%) e imbianchini (2,5%).
Ma attenzione! Proprio perché richiestissimi e rari da trovare gli artigiani hanno enormi aspettative su di sé. Chi li chiama non vuole solo uno che sparga vernice sul muro, ma un vero artista delle pareti… o delle porte di legno… o dei tubi. Alta professionalità, insomma, e anche disponibilità. Basta perdere una di queste caratteristiche e il cliente moderno vi snobberà per sempre. Un occhio anche ai prezzi… va bene la manodopera, ma senza esagerare oltre certi limiti. Se no il cliente torna a preferire l’Ikea.

admin

x

Guarda anche

Arredamento: il trucco che non ti aspetti

Volete cambiare l’arredamento in salotto, o dare un tocco di originalità alla cucina, o trasformare ...

Condividi con un amico