Home » Casa » C'era una volta la "Cenerentola" immobiliare di New York

C'era una volta la "Cenerentola" immobiliare di New York

C’era una volta, in un bel quartiere centrale di New York, l’appartamento più brutto, piccolo, oscuro e triste della storia immobiliare del mondo. Una vera “Cenerentola” del real estate, che non si riusciva né ad affittare e meno che mai a vendere. Gli spazi erano angusti, non ci si poteva far molto, ma i proprietari precedenti non si erano nemmeno impegnati.

Chi entrava (vedi foto a sinistra) vedeva solo una accozzaglia di mobili uno sull’altro, oggetti sparsi ovunque, luce assente, accessori deprimenti e colori inopportuni. Ogni cliente scappava via scoraggiato finché … non è arrivata Brooke Lucas. Una giovane australiana che invece di quel buco tristissimo si è innamorata a prima vista. Il suo sguardo non si è fermato alle apparenze ma è andato oltre, molto oltre… e così ha messo la firma sul contratto di affitto più ignorato d’America.

E a distanza di pochi mesi ha compiuto una magia. Se guardate ora quel “buco” (foto a destra) noterete luce, spazio, aria… eppure non è stato cambiato nulla della struttura originaria. Brooke ha soltanto saputo usare colori e spazi in modo furbo e intelligente. Ha mascherato la assurda doccia in cucina e ha coperto tutto con scaffali pieni di fiori e di libri. Ha spostato gli accessori in modo sapiente, ha aperto angoli dove prima c’erano ammassi di roba e in un attimo “Cenerentola” è diventato un grazioso bilocale per single. Oggi tutti ammirano questa bomboniera bianca e luminosa, dove l’aria è data anche dalla scelta degli arredi, perfetti per quelle dimensioni. Occorreva solo coraggio e amore, Brooke li ha avuti entrambi. E in fondo, solo da un vero amore a prima vista può nascere una storia duratura nel tempo…!

admin

x

Guarda anche

In Liguria e Trentino si costruisce col crowdfunding

Sapete cosa vuol dire “crowdfunding”? Letteralmente, “fondi dalla folla”, ovvero raccolta fondi. Nella smania esterofila ...

Condividi con un amico