Home » Casa » Katy Perry contro il monastero-albergo

Katy Perry contro il monastero-albergo

E’ una costruzione mastodontica, un vero complesso d’altri tempi il bellissimo convento che un ordine di monache americane ha dovuto mettere in vendita a Los Angeles, California. Certamente ha un valore storico, essendo dell’epoca messicana e dunque sicuramente del Seicento. Inoltre si trova nella città più glamour del mondo e dormire o fare il bagno tra antiche mura al centro dell’ipermoderno non ha prezzo. O meglio, non ha prezzo per Katy Perry.

La famosa cantante americana, nota soprattutto per le sue stravaganze e per le canzoni con doppi sensi pesanti, aveva messo gli occhi sul convento immaginando di trasformarlo in una mega villa privata. Nel luglio 2015 si era fatta avanti con una offerta di 14.5 milioni di dollari, ma date le sue provocazioni artistiche e gli scandali che la circondavano… le suore hanno annullato l’offerta e hanno deciso di considerare, invece, quella di una imprenditrice della ristorazione. Da qui al tribunale il passo è stato breve. La guerra legale ha portato i giudici ad annullare la seconda offerta per tornare alla proposta della Perry. Ma le suorine del Cuore Immacolato di Maria non ci stanno e stanno facendo ricorso.

Sarà interessante vedere come va a finire. Ci sono di mezzo arcivescovi, documenti in latino, traduzioni sbagliate… e intanto una struttura gigantesca con grande giardino, cortile interno con piscina e molte, moltissime stanze sta ad aspettare una decisione. C’è chi vede l’ex monastero come un ottimo albergo e sicuramente molti altri si faranno avanti per averlo. I prezzi sono proibitivi e una col successo di Katy Perry potrebbe spuntarla. Ma come si dice … le vie del Signore (in questo caso più che mai) sono infinite!

admin

x

Guarda anche

Villa Volpicelli, da 20 anni set di “Un Posto al Sole”

Chi ha iniziato a seguire questa “soap” tutta italiana vent’anni fa ormai la conosce come ...

Condividi con un amico