Home » Casa » Come aiutare i terremotati con il “design del vetro”

Come aiutare i terremotati con il “design del vetro”

E’ stata inaugurata sabato 3 dicembre “Sogni di vetro, quarant’anni di FIAM Italia” . Siamo a Roma, nello showroom Fattorini, e le bellezze in mostra sono i famosi vetri curvati della azienda marchigiana che dal 1973 regala al mondo uno dei prodotti più belli del made in Italy. Spesso pensiamo che l’arte del vetro sia una esclusiva veneziana, che oltre Murano non ci sia altro. Ma FIAM ci dimostra che non è così. Iniziata come arte artigianale, questo modo di lavorare il vetro si è evoluto insieme alla azienda adottando metodiche nuove e futuristiche senza però perdere la bellezza antica che la caratterizza.

L’arte del vetro per le vittime del terremoto

Oggi si parla molto di design, di arredi e oggettistica per la casa fatta con gusto e seguendo le migliori linee della moda. Anche il vetro fa design, anche il modo in cui viene lavorato fa moda. E nessuno più di FIAM può dimostrarlo. In mostra per “Sogni di vetro” troverete parte della collezione Ghost (su progetto di Cini Boeri, 1987) che fu esposta al MOMA di New York, ma anche alcuni pezzi davvero unici come lo specchio Mirage  firmato da Daniel Lineskind, gli specchi di Dordoni, i tavoli e le consolle di Livi e di Rizzatto. FIAM nasce in un periodo in cui il vetro era relegato a pochi oggetti di abbellimento per gli scaffali (bicchieri, vasi, portafrutta…). Fu l’intuizione del fondatore Vittorio Livi che la lanciò nel mondo più ampio e variegato dell’arredamento, del design e dell’abbellimento per interni. Il vetro diventava anche tavolo, sedia, lampada, scaffale… e diventava soprattutto arte.

Bellezza a parte, la FIAM non dimentica le radici marchigiane e oggi dire Marche significa dire terremoto. L’enorme tragedia che ha colpito Lazio, Marche e Umbria lo scorso agosto e in ottobre, devastando piccoli centri medievali come Amatrice e come Arquata del Tronto. Proprio in questo ultimo paesino  verrà realizzata un’aula multimediale nella scuola “Angelo Ruffini” e sarà pagata interamente con la vendita della serie limitata di vassoi in vetro curvo realizzati dall’azienda. 

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

I colori del 2018 per la camera da letto

L’importanza della stanza da letto è strettamente personale. E’ il posto segreto in cui esprimere ...

Condividi con un amico