Home » Casa » Arredare (e non solo) con la canapa

Arredare (e non solo) con la canapa

Fabric –Action letteralmente vuol dire “azione del tessuto” e più nello specifico “della canapa”. E’ un evento ideato dalla  Regione Umbria insieme con la Fondazione Politecnico, il Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco e Polifactory e Ghénos communication,  con lo scopo di rilanciare l’economia locale della regione e allo stesso tempo di creare uno stile di design per la casa tutto nuovo. L’antica lavorazione del tessuto si fonde con i mezzi modernissimi dell’era digitale ricavando meraviglie. Il tutto è stato presentato a Fuorisalone di Milano.

Antico e moderno

Dalla fusione di tante idee nuove sono stati scelti undici i progetti di cui alcuni saranno esposti in una mostra dedicata all’Università degli Studi di Milano. Tutti i progetti hanno come linea conduttrice il rispetto per l’ambiente ma anche la voglia di stupire. La canapa non è più soltanto un materiale da rivestimento ma diventa incredibilmente percussioni, una chitarra, una culla, perfino un prodotto per purificare l’aria date le proprietà antibatteriche dell’elemento.  Una pianta da cui con immensa fatica si ricavavano teli e sacchi, oggi incontra dispositivi come il computer o la stampante digitale e può avere molte nuove anime. La ritroviamo trasformata perfino in uno skateboard! E ancora… un’amaca, un sistema di pannelli isolanti, un sistema per la coltivazione delle piante in casa ma trova pure un’anima in cucina. Il progetto CanapE’ infatti ne vede l’applicazione a livello gastronomico. Insomma, la canapa entra in casa nostra in modi diversi e si adatta alla nostra nuova vita moderna. E non inquina, può essere riutilizzata più volte. Infine… dona lavoro e speranza. Riscoprire la canapa significa aiutare la Valnerina, in Umbria, che stenta a riprendersi dopo i numerosi eventi sismici che negli ultimi anni hanno colpito la zona. Ma proprio grazie alla voglia di fare e alla fantasia l’Umbria tornerà a vivere.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

I colori del 2018 per la camera da letto

L’importanza della stanza da letto è strettamente personale. E’ il posto segreto in cui esprimere ...

Condividi con un amico