Home » Casa » Sta per aprire “l’hotel nella foresta” a Dubai

Sta per aprire “l’hotel nella foresta” a Dubai

tropical plant

Creare una foresta nel bel mezzo del deserto? Si può fare. Lo sanno bene gli emiri di Dubai, capitale del lusso sfrenato e degli eccessi, che hanno costruito un albergo “dentro” una foresta pluviale. Il piccolo dettaglio che tale foresta sorga nel deserto cocente degli Emirati non sembra preoccuparli più di tanto. Tutto opera della mano umana che, una volta tanto, invece di distruggere l’ambiente lo crea e lo coccola dove meno ci si poteva aspettare.

Super lusso tra alberi e liane

Grazie a un complesso ma studiatissimo sistema di coltivazione e irrigazione, il Rosemont Five Star Hotel & Residences, nasce tutto intorno ad alberi tropicali, liane, fiori e corsi d’acqua. Le due torri superlusso, dentro le quali gli ospiti trovano -oltre le stanze e i ristoranti- anche uffici, supermercati, terme, centri benessere e piscine, vedono crescere al loro interno le liane e perfino la penombra del sottobosco! Potrete anche sentire piovere, ogni tanto, ma sarà l’impianto di irrigazione che mantiene fresche e vive le piante. Se tutto questo non bastasse, appena fuori dalla foresta -in terrazza!- si apre una spiaggia con piscina che si affaccia sui grattacieli della città.  In tutto saranno 450 stanze d’hotel, 280 appartamenti residenziali, oltre che decine di locali di ritrovo pubblico. E ovviamente le piante, che si arrampicano su per le trombe delle scale, intorno alle finestre e lungo i corridoi. Il tutto è stato realizzato al modico prezzo di 266 milioni di dollari. “Neanche tanto!” hanno commentato gli emiri, un po’ delusi!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Una casa con vista Manhattan

Si chiama Sky House perché sembra di toccare il cielo con un dito. Anzi, con tutte e ...

Condividi con un amico