Home » Casa » Un mini attico intorno al terrazzino

Un mini attico intorno al terrazzino

Prendi una casa antica, del XIX secolo, nel bellissimo centro storico di Sarzana (La Spezia), rimettila a nuovo … fino a un certo punto, e trasformala in un posto unico e originale. E’ quello che è stato fatto in un piccolo piano attico (50 mq appena!) sviluppato su due livelli e con tante aperture verso la terrazza con micro giardino. Rimesso a nuovo fino a un certo punto perché i designers hanno preferito optare per un arredamento fine anni Cinquanta.

Zona giorno intorno al terrazzino

Il piano basso dell’appartamentino è interamente occupato dalla zona giorno, o meglio dal delizioso “living” arredato in legno e stoffe blu come si usava alla vigilia dei vivaci anni Sessanta. Ogni spazio è utilizzato e coperto, se non da oggetti di abbellimento da accessori utili e all’avanguardia. I mobili, originali degli inizi anni Sessanta, sono di disegno scandinavo … un po’ come l’antenato dell’Ikea! Circa 3,60 mq sono occupati dal terrazzino, circondato dalle mura della casa e decorate con poche piantine. Le porte a vetri che corrono lungo tutto il perimetro garantiscono al soggiorno e alla cucina (foto Cosedicasa) luce continua e allo stesso tempo la privacy di uno spazio aperto ma protetto dalla vista dei vicini.

Un nido per dormire

Il piccolo bagno è sistemato in un angolo del piano basso, di fronte alla  scaletta che porta all’unico ambiente della zona notte, al primo piano. Entrando si trovano lavandino e doccia insieme, mentre una porticina conduce alla zona toilette. Anche qui i colori sono azzurro/turchese/bianco. La zona notte, come detto, è al piano alto e comprende solo una stanza da letto. Anche qui, i grigi, i marroni e i toni di blu ci tuffano negli anni Sessanta mentre la luce entra dalla porta-finestra anch’essa aperta sul terrazzino di prima. I mobili sono semplicissimi e la mancanza di spazio dell’armadio si risolve… togliendo l’armadio. I vestiti sono appesi a vista, e formano anche essi arredo!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Una casa con vista Manhattan

Si chiama Sky House perché sembra di toccare il cielo con un dito. Anzi, con tutte e ...

Condividi con un amico