Home » Casa » Attenti alla tassa sui rifiuti (sbagliata)!

Attenti alla tassa sui rifiuti (sbagliata)!

Sapete come si ottiene la cifra che ognuno di noi paga per la TARI, la tassa sui rifiuti comunale? Si calcola tutto su due quote, una fissa (che dipende dalla grandezza della casa) e una variabile (basata sui membri della famiglia che la abita). La seconda va calcolata una volta soltanto sull’insieme dell’immobile includendo nell’immobile inteso come tale anche i servizi annessi (posti auto, cantine, ecc.) che valgono quindi per uno.

Quella tassa moltiplicata un po’ troppo!

Il problema è che diversi Comuni italiani, quella seconda quota variabile, l’hanno moltiplicata per ciascuno dei servizi offerti dall’immobile , aumentando di fatto la cifra a livelli assurdi, dato che poteva anche essere moltiplicata fino a cinque volte! Il fenomeno, che riguarda anche comuni importanti come Milano, Napoli, Genova e diversi capoluoghi di provincia, è stato discusso in Parlamento per trovare delle soluzioni perché tante persone non sono state informate del fatto. Bisogna anche capire se si tratti di errori in buonafede, dati dall’ignoranza, o da mosse furbe per recuperare denaro.

Vi tocca un risarcimento

Per sapere se la nostra TARI è a posto o se ci stanno togliendo più del dovuto, leggete con attenzione gli avvisi di pagamento con il riepilogo e le istruzioni sul pagamento. Tra i vari dati ci deve essere il numero di unità immobiliari  (la superficie tassata, il numero degli occupanti e la quota fissa e variabile distinta per ogni unità immobiliare). Se la quota variabile compare più volte, magari accanto alla voce “garage” o “cantina” l’errore è palese e dovete e potete pretendere il rimborso dal vostro Comune. Potete richiederlo entro 5 anni dalla data del versamento sbagliato facendo richiesta al Comune. Se non dovesse ricevere riscontri ci si rivolgerà alla Commissione Tributaria Provinciale con il supporto di un avvocato.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Amici a quattro zampe in ospedale in visita ai pazienti

Gli amici a quattro zampe potranno finalmente entrare in ospedale per fare visita ai pazienti ...

Condividi con un amico