Home » Casa » Il distributore diventa locale alla moda

Il distributore diventa locale alla moda

In Piazzale Accursio 86, a Milano, sorge “Garage Italia”. Fino ad alcuni anni fa non avreste nemmeno fatto caso alla sua esistenza, a meno che non foste rimasti senza benzina. Era infatti un distributore, certamente originale, ma comunque un luogo di lavoro realizzato negli anni Cinquanta dall’architetto Bacciocchi e nel corso dei decenni caduto in abbandono.

Un locale marca Fiat

A salvarlo ha pensato Lapo Elkann che, sulle orme del più famoso nonno, ha deciso di recuperare un simbolo dell’auto per adattarlo alla modernità. In primo luogo, l’esterno è stato restaurato, verniciato con una speciale pittura che respinge gli agenti atmosferici e gli inquinanti. I bordi arrotondati e i metalli, uniti alle vetrate, con le luci al punto giusto danno alla struttura un aspetto avveniristico e nuovo, ma di dentro è uno spettacolo a parte. Mille modellini di macchine sospese sul bancone rosso del bar creano una decorazione a parete unica; tessuti, pelli e tappeti usati anche nell’arredo dell’interno di molte storiche auto Fiat rivestono ora gli uffici e le sale dove, tra i tavolini, si degusta alta cucina grazie alla mano magica di chef Carlo Cracco. Anche gli arredamenti ricordano le auto: lampade fatte con le marmitte,  sedie a forma di sedili della Ferrari, la pista da corsa riprodotta sul tetto, la scocca di una GTO 250 al centro del locale che diventa area cocktail!  I piatti sul menù richiamano la storia della Fiat e i suoi nomi importanti e sono composti da ricette regionali italiane. Ai 60 posti interni si affianca la terrazza, il giardino tropicale, il privé … e ancora altri temi legati all’automobile e al suo mondo. Per far parte di questo Garage speciale, anche solo per una sera, provate a prenotare il vostro posto allo  02 22 22 03 07 (sito web: garageitaliamilano.it )

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Una villetta in due: pro e contro della “bifamiliare”

Gli inglesi ne hanno fatto un culto. Uno stile diffuso e intoccabile. La villetta “bifamiliare” ...

Condividi con un amico