Home » Casa » Ristrutturare casa con i bonus 2018

Ristrutturare casa con i bonus 2018

Solar panel installation

Era tanto atteso e c’è anche quest’anno. Il bonus per la ristrutturazione della casa, targato 2018, aiuterà chi ha appena acquistato una nuova abitazione oppure chi vuole cambiare qualcosa nella propria vecchia casa, senza spendere troppo e ricavandone vantaggi interessanti. Non poteva mancare ma non è per tutti. Ed è bene sapere quali sono i requisiti per poter ottenere questo vantaggio anche nel 2018. Tanto per cominciare bisogna avere le idee chiare su come e cosa ristrutturare in casa, perché i bonus di quest’anno puntano all’ecologia e all’elettronica.

Ristrutturazioni “verdi” ma non solo

Invariate le caratteristiche base stabilite lo scorso anno, nel 2018 si sono aggiunti degli incentivi sul pagamento di circa la metà delle spese per chi operererà ristrutturazioni “verdi” (ovvero riferite a giardini, terrazzi, balconi e verande), tecnologiche ed energetiche. In dettaglio, il bonus “verde” detrae il 36% delle spese, quello per le energie pulite il 50% e così anche quello legato alla tecnologia se questa appunto garantisce risparmi energetici e acquisto di tecnologie green. Questi ultimi due bonus si collegano al rinnovamento di  infissi, schermature solari, impianti di climatizzazione invernale tramite caldaie a condensazione e a biomassa ma anche di tipi di illuminazione e gestione della casa.

I requisiti e i lavori da fare

Per avere questi bonus occorre presentare dei requisiti ben precisi. Fare in modo che i lavori eseguiti entro il 31 dicembre dell’anno in corso rientrino solo nelle categorie stabilite dalla Legge di Bilancio; pagare i lavori in modo tracciabile ovvero con bonifico, carta di credito o di debito; i lavori non devono superare le 96.000 Euro di costo che verrà poi suddiviso nel corso dell’anno in 10 quote annuali la prima delle quali verrà detratta dalla dichiarazione dei redditi dell’anno successivo (in questo caso 2019); i lavori vanno eseguiti su case danneggiate per cause di calamità naturali o fortuite … per la realizzazione di autorimesse o posti auto … per  eliminare barriere architettoniche …per la  prevenzione di atti illeciti ( cancelli, porte blindate, impianti di video-sorveglianza ecc). E ancora… interventi per la cablatura degli edifici o finalizzati al contenimento dell’inquinamento acustico; lavori finalizzati al conseguimento del risparmio energetico; adozione di misure antisismiche; eliminazione dell’amianto; riparazione di impianti per la sicurezza domestica, come prese elettriche, sostituzione dei tubi del gas, ecc.; installazione di apparecchi per la rilevazione di gas; vetri anti-infortunio; installazione di corrimano di sicurezza.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.
x

Guarda anche

Casa sicura: detrazioni fiscali e novità 2018

Come cambiano la nostra casa e le leggi che la riguardano nel 2018? Prima della ...

Condividi con un amico