Home » Casa » Il lucernario diventa “lampadario”. Ecco come

Il lucernario diventa “lampadario”. Ecco come

Luce in casa vuol dire risparmio energetico su tutti i fronti. Illuminazione, riscaldamento … quando avete una finestra grande o un lucernario che permettono al sole di invadere casa diverse ore al giorno, o quando avete una casa esposta bene (a est, ovest o sud) sicuramente pagherete meno bollette perché avrete meno bisogno di usare caldaie e luce elettrica. Ma c’è di più.

I “tetti-lampadario” di Renzo Piano

Una casa con molta luce aumenta il valore dell’immobile nel caso dobbiate affittarlo o venderlo. E’ un investimento per il futuro, al punto che anche grandi nomi dell’architettura mondiale come Renzo Piano hanno deciso di valorizzare la luce naturale in casa. Ad esempio, nel caso di Piano, con i “tetti a vista cielo”. Ricordando le lezioni di Le Corbusier, ricordando l’amore dei parigini per gli abbaini e i lucernari, l’archi-star italiana ha progettato -in Svizzera, per esempio, a Basilea-  un tetto in cui non solo si aprono grandi lucernari ma attraverso appositi filtri e giochi di forme, tapparelle e specchi la luce si diffonde in tutto l’ambiente senza bisogno di usare interruttori per buona parte della giornata. Il lampadario è lo stesso lucernario. Lo stesso Piano ha progettato anche dei sistemi di convogliamento della luce naturale dal tetto agli angoli più estremi della casa, messi in  pratica a Houston (USA). 

Potete farlo anche voi

Il lavoro non è complesso perché quasi sempre si svolge su tetti di copertura in cima ai palazzi o nelle case singole. L’unico ostacolo potrebbe essere, in certe zone, il vincolo con i Beni Culturali che impedisce la trasformazione esterna di qualsiasi elemento di una casa antica. Ma se avete una casa nuova, o siete in zone di poca importanza storico-culturale, potete intervenire sul vostro tetto aprendo spazi più ampi, o rimodellando i vostri abbaini in modo da rendere la luce naturale parte integrante della casa. Le vostre tasche tireranno un sospiro di sollievo!

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Ecco come rendere il Mar Morto potabile

Immaginate un enorme lago situato al centro di una delle zone più aride del mondo, ...

Condividi con un amico