Home » Casa » Il “bosco verticale” canadese è un bosco vero!

Il “bosco verticale” canadese è un bosco vero!

In materia di case originali, e sempre più “amiche dell’ambiente”, noi italiani possiamo dare lezione all’estero … dopo la nascita della torre-giardino milanese chiamata Bosco Verticale. Ma tante altre lezioni dobbiamo ancora impararle. Perché non bastano alcune piante rigogliose, seppure “appese” ai balconi, a dare un volto green alle case del futuro. Ci vogliono i materiali giusti.

Un palazzo rivestito di legno

Il “bosco verticale” sorto a Toronto, in Canada, è molto più efficace di quello milanese. E questo perché oltre ai terrazzi-giardino che -come il grattacielo italiano- danno un effetto foresta al condominio, si è usato qui moltissimo legno, contrariamente al nostro. Nella “Penda Tower”, 62 metri di cemento e piante, la struttura del palazzo è stata ben mimetizzata da rivestimenti di legno che rendono il suo aspetto molto più simile a un bosco!

Parti modulari assemblate sul posto

Il grattacielo comprende 4.500 metri quadrati di area residenziale destinata cioè ad appartamenti per abitazione e 550 metri quadrati di spazio pubblico con bar, asilo nido e laboratori comunitari. Se il progetto richiama quella torre di Safdie esposta a Habitat 67 di Montreal, negli anni Sessanta, le tecniche di progettazione e costruzione sono diversissime, con molte parti del palazzo costruite separatamente e poi assemblate sul posto. I pannelli di legno sono tutti sigillati sulla struttura principale.

Grazia Musumeci

Sicilianissima, vivo ai piedi dell'Etna e lavoro dal 1999 sia come traduttrice che come blogger. Le mie passioni, oltre la scrittura, sono la fotografia e la montagna.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda anche

Metti la casa su Facebook

Cosa fai se sei un architetto giovane, intelligente, vivace e pieno di idee strane e ...

Condividi con un amico