Home » Ecologia (pagina 2)

Ecologia

Adesso il rinoceronte bianco è sparito davvero

Un tempo popolavano l’Africa in branchi numerosissimi, ed erano belli, con quel colore grigio chiaro che veniva definito erroneamente “bianco” dagli esploratori e da chi sognava già un trofeo di caccia. I rinoceronti bianchi sono stati sterminati per puro divertimento nel corso dei secoli XVIII e XIX, nel 1880 ne restavano appena 30 esemplari su tutto il pianeta. A rischio ...

Leggi Articolo »

Storia di Robbie, che difende la natura da Trump

Potremmo intitolarlo “Davide contro Golia” dove Davide è un bimbo di 10 anni, Robbie Bond, che vive negli Stati Uniti e Golia è il presidente Donald Trump e tutto il suo impero di denaro che per espandersi non esita a calpestare, a distruggere, in particolare la natura, l’ambiente, argomenti che Trump considera banali e di disturbo! Ma Robbie no, lui ci ...

Leggi Articolo »

I vaporetti ecologici di Venezia

Venezia si riscopre “green” e non solo per il colore limaccioso dei suoi canali che stagnano tranquilli tra le case … Il cuore verde di Venezia ha deciso di donare alla laguna un po’ di respiro in più e allo stesso tempo di prendere due piccioni con una fava permettendo a buona parte della provincia (o del Veneto?) di smaltire ...

Leggi Articolo »

WWF: nel Mediterraneo metà delle specie a rischio estinzione

Metà delle specie presenti nel Mar Mediterraneo sono a rischio di estinzione. L’allarme arriva dallo studio condotto dal Wwf insieme all’università britannica dell’East Anglia e all’australiana James Cook University secondo cui un aumento di 2 gradi centigradi della temperatura globale nel Mediterraneo metterebbe a rischio quasi il 30% della maggior parte dei gruppi di specie analizzate. Pubblicato sulla rivista Climatic ...

Leggi Articolo »

La misteriosa pianta che sembra un insetto

Come spesso accade a noi italiani, quando il botanico Odoardo Beccari la scoprì e la disegnò sul suo taccuino di viaggio, nel 1861, fu preso in giro e ritenuto visionario. Non poteva infatti mai esistere qualcosa di tanto bello e mostruoso allo stesso tempo … e invece esisteva. Ci sono voluti 151 anni per rendere giustizia a quello studioso che ...

Leggi Articolo »

L’albero a cui tendevi il cellulare …!

La Serbia stupisce tutti e inventa un dispositivo che farà la storia. Sfruttando al massimo l’energia solare, sono stati installati nelle città principali della nazione (e anche nella vicina Bosnia) degli “alberi solari”, strutture formate da un pilastro centrale e una grande tettoia fornita di pannelli solari che incamera luce ed energia tutto il giorno. La stessa energia viene trasformata ...

Leggi Articolo »

Ecco la “plastica di arance” che rispetta l’ambiente

E’ ancora una volta il genio italiano a scoprire la cura per uno dei mali più gravi del pianeta: l’inquinamento a lunga durata. Già, perché la plastica, una volta gettata via, non si dissolve al sole e non si elimina in pochi mesi. Occorrono a volte anche 200 anni per smaltire un tappo di plastica… figurarsi una bottiglia, un giocattolo, ...

Leggi Articolo »

Al bando i pesticidi “anti api”

Einstein lo aveva detto in tempi non sospetti: il giorno in cui spariranno le api, l’uomo sulla Terra avrà soltanto 4 o 5 anni di vita! Le api sono il motore minimo di tutto il sistema riproduttivo e nutritivo del pianeta, che culmina con noi esseri umani. Senza il lavoro iniziale delle api non esisterebbero piante, animali che le mangiano ...

Leggi Articolo »

Lego annuncia mattoncini in plastica sostenibile

Il divertimento diventa sostenibile con Lego. La celebre azienda dà infatti una svolta ‘green’ ai suoi mattoncini e introduce la plastica vegetale. Già a partire dal 2018 gli elementi botanici nei set di costruzioni (foglie, cespugli e alberi) saranno prodotti con una nuova plastica di origine vegetale. Si tratta di un primo grande cambiamento e passo avanti verso l’obiettivo di ...

Leggi Articolo »

L’orto di Napoli curato da un giardiniere speciale

Mustafa è marocchino, di origine, anche se ormai vive in Italia da 30 anni e ha figli che parlano italiano e dialetto come tanti dei loro coetanei di Casoria (Napoli). Provate a distinguerli, a fare le differenze, a chiamarli “arabi” … non ci riuscirete perché sono talmente parte di questa terra, ormai, che le hanno perfino regalato parte della loro ...

Leggi Articolo »

Condividi con un amico